Juventus, Allegri: “Pjanic e Cristiano Ronaldo devono essere valutati”

Il tecnico bianconero ha presentato alla stampa la trasferta a Bologna.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

La pesante sconfitta di Madrid ha lasciato l’amaro in bocca ad una Juventus che ora è chiamata all’impresa per poter sperare di passare il turno in Champions League. Massimiliano Allegri però, non vuole che il ritorno con l’Atlético diventi un’ossessione per i suoi ragazzi, che non dovranno perdere di vista il Campionato concentrandosi esclusivamente sul Bologna, contro il quale potrebbero esserci grosse novità di formazione.

LE PAROLE DI ALLEGRI

Tra formazione e turnover:Pjanic non sta benissimo, lo dobbiamo valutare in queste ore. Anche Cristiano Ronaldo va valutato: il ruolo di Cristiano è quello di miglior giocatore al mondo, a Madrid ha fatto una delle sue migliori partite a livello personale. In attacco per domani bisogna valutare, vediamo chi giocherà tra lui, Mandžukić, Dybala e Bernardeschi, forse giocano sia Dybala che Mandžukić che Ronaldo. Vediamo. In porta? Domani gioca Perin, riposa Szczesny. Devo anche pensare se far riposare Chiellini. Fisicamente la squadra comunque sta bene, l’altro giorno il dispendio è stato soprattutto mentale, ma i giocatori sono sereni. Capitano partite come quella di mercoledì, bisogna solo mettersi sotto per recuperare al ritorno. Cancelo? Domani gioca: non so se terzino o più avanti, ma gioca”.

Tra Campionato e Champions League:Non dobbiamo fare calcoli. Pensiamo una partita alla volta: prima Bologna, poi Napoli, poi Udinese e poi Atlético. Sono anche successe delle cose impronosticabili quest’anno: i problemi di Emre Can, Khedira, Douglas Costa e Cuadrado. Una cosa è certa: il 12 saremo pronti e, secondo me, abbiamo buone possibilità di passare. Dobbiamo arrivare lì in grande condizione e, per farlo, sono necessarie queste tre partite di campionato. Il Bologna è in crescita dopo il cambio allenatore e noi dobbiamo arrivare con questi punti di distacco allo scontro diretto col Napoli. Il 12 marzo non sarà facile perché l’Atlético è una grande squadra che ha vinto tanto negli ultimi nove anni, ma noi dovremmo fare di tutto per ribaltare il risultato”.

Sulle condizioni di Douglas Costa:Speriamo di recuperarlo per Napoli. Ha avuto tante situazioni negative quest’anno. Spero di averlo a disposizione il prima possibile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy