Juventus, Allegri: “Douglas Costa pagherà le sue colpe. CR7 è il migliore al mondo”

Juventus, Allegri: “Douglas Costa pagherà le sue colpe. CR7 è il migliore al mondo”

Il tecnico bianconero ha presentato il primo match europeo contro il Valencia, soffermandosi sui nomi più caldi del momento, vale a dire Douglas Costa, Dybala e CR7.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Partire con il piede e lo spirito giusto, per non complicarsi il cammino fin dall’inizio. È questo l’augurio che Massimiliano Allegri ha fatto a se stesso e alla sua Juventus nella conferenza stampa pre-Valencia, che è stata teatro di domande pertinenti diversi argomenti di interesse fantacalcistico. Su tutti, la pesante squalifica di Douglas Costa, le condizioni di Dybala e l’immenso valore aggiunto che corrisponde al nome di Cristiano Ronaldo.

LE PAROLE DI ALLEGRI

Su Douglas Costa: “Ha fatto un buon allenamento. Ha avuto un blackout che può capitare a tutti anche se non dovrebbe. Pagherà le sue colpe e ha chiesto scusa. Giocherà di più in Champions. Noi abbiamo subito un danno tecnico, lui uno shock perché non è solito comportarsi così. Ha sorpreso tutti, anche se stesso e ci dispiace. Se ci sarà uno sgabello in tribuna per lui? No, ma valuterò se farlo giocare o portarlo in panchina. Avrà la possibilità di dimostrare che è stato un caso il suo comportamento. Dispiace perché non è stato un bell’esempio, ma il primo a essere distrutto è lui”.

Tra Dybala e la formazione: “Paulo sta bene e sta crescendo. Se sarà titolare domani? Lasciar fuori qualcuno mi rimane difficile, ho molti dubbi e non so quale sarà la formazione. Sicuramente giocheranno Bonucci e Chiellini, poi deciderò se giocare a due o a tre in mezzo al campo e chi tra Mandzukic e Dybala davanti”.

Su Cristiano Ronaldo: “Con il suo arrivo è cresciuta la nostra autostima. La Juve ha preso il migliore al mondo, quello che negli ultimi anni si è diviso con Messi il Pallone d’Oro e la classifica cannonieri in Champions. Quest’anno abbiamo più possibilità di arrivare in fondo e vincerla, ma intanto pensiamo a battere il Valencia. Poi la finale è a giugno e ci porta bene, speriamo anche meglio”.

Su Bernardeschi: “Se sarà titolare? Dipende dalle scelte che farò: se Cuadrado farà il terzino e Cancelo sulla sinistra, Federico può giocare davanti. Ma non ho ancora scelto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy