Juventus, Allegri: “Cancelo sarà operato. Con il Torino giocherà Perin”

Il tecnico bianconero ha presentato il derby con il Torino.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Prendere il buono della sconfitta a Berna contro lo Young Boys, vale a dire il passaggio agli ottavi di Champions da primi del girone, e ripartire da questo per dare anima e corpo nel derby della Mole. Non ammette ulteriori distrazioni in campo Massimiliano Allegri, che in conferenza stampa pre-Torino ha anticipato alcuni cambi nell’undici titolare della sua Juventus, dove non figureranno di sicuro Joao Cancelo e Juan Cuadrado, entrambi alle prese con preoccupanti infortuni al ginocchio.

LE DICHIARAZIONI DI ALLEGRI

Sul derby: “È una partita difficile, dovremo essere tecnici e fare una buona prova caratteriale. Delle quattro che affronteremo fino alla fine dell’anno è la squadra più difficile. Giochiamo a poche ore dallo Young Boys e dovremo tirare fuori tutto, anche a costo di giocare meno bene”.

Sugli infortunati: “Stamattina si è bloccato il ginocchio a Cancelo, au problema al menisco mediale: sarà operato e tornerà dopo la sosta. Anche Cuadrado ha un problema al ginocchio e verrà valutato di giorno in giorno. Ci sono pure notizie positive però: torna in pianta stabile Emre Can, Khedira torna tra una settimana, Spinazzola sta bene”.

Sulla difesa: “Rientra Chiellini, ma ho un dubbio tra Bonucci e Rugani. A destra gioca De Sciglio, a sinistra Alex Sandro“.

Su Pjanic: “Non è in difficoltà, l’ho solo sostituito. Giocando con tre davanti, in mezzo si fa più fatica. Miralem ha sempre fatto buone partite ed è determinante: ci dà i tempi di gioco. Dubbi a centrocampo? Ce l’ho su Emre Can, se schierarlo dall’inizio”.

Su Cristiano Ronaldo: “Ne salta una tra Roma, Atalanta e Sampdoria. Ci ho già parlato”.

Su Chiellini: “È migliorato tantissimo, in questo momento è il migliore difensore al mondo, mentre CR7 è il migliore tra gli attaccanti”.

Su Mandzukic: “Stamane era quello più fresco di tutti, ha un motore diverso. Si è riposato un mese per la caviglia, ora sta bene e domani gioca“.

Su Benatia: “Non c’è nessun problema con lui. Ha avuto un problema al ginocchio e ieri è rientrato col gruppo. Noi abbiamo il reparto difensivo più forte d’Europa. Quando si gioca in una squadra forte, bisogna accettare le scelte ed essere competitivi. Giocare alla Juve è una fortuna”.

Sul portiere titolare: “Me la faccio da solo la domanda, visto che non me l’avete chiesto: gioca Perin“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy