Juventus, Allegri: “Abbiamo recuperato tre infortunati. Cristiano Ronaldo sta meglio”

Juventus, Allegri: “Abbiamo recuperato tre infortunati. Cristiano Ronaldo sta meglio”

Il tecnico bianconero ha presentato alla stampa l’anticipo casalingo contro il Milan.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby
allegri-juventus

Due settimane intense attendono la Juventus, che nei prossimi quindici giorni sarà chiamata a lottare in Campionato per la conquista matematica dell’ottavo scudetto consecutivo e in Champions per la qualificazione alle semifinali. Massimiliano Allegri però, vuole procedere per gradi e pensa solo al big match di domani pomeriggio contro il Milan, dove si rivedranno in campo sia Paulo Dybala che Mario Mandzukic.

LE DICHIARAZIONI DI ALLEGRI

Sulle condizioni di Cristiano Ronaldo: “Sta meglio: a cinque giorni dall’Ajax ci sono buoni segnali. Sta facendo di tutto per esserci e noi speriamo che sia a disposizione. Se sarà convocato domani? Assolutamente no”.

Tra infortunati e recuperati: Dybala, Mandzukic e Spinazzola sono a disposizione per domani. Khedira va valutato come condizione fisica, ma temevo peggio. Douglas Costa sarà a disposizione per l’Ajax. Barzagli avrà un controllo, ma in una decina di giorni sarà a disposizione. Cuadrado, se tutto procede a dovere, sarà a disposizione sabato. Perin non ci sarà sicuramente: ha ancora problemi alla spalla. Caceres sarà out tre settimane”.

Sulla formazione: Chiellini molto probabilmente sarà fuori. Devo valutare bene la squadra, ci saranno dei cambi sicuramente e tutti avranno spazio anche dalla panchina. Se Kean sarà ancora titolare con Mandzukic? È un giocatore che corre verso la porta e può giocare con Mandzukic, così come con Dybala e Bernardeschi. Sono molto contento di ciò che sta facendo. L’importante è che lui, e l’ho detto fino alla noia, acquisisca un equilibrio per diventare un grande giocatore e rimanere dieci anni alla Juventus. Non bastano due partite. Io sono stato un giocatore normale, però prima di diventarlo ho dovuto dimostrare di essere un calciatore. Ora va tutto più veloce e lo capisco, ma bisogna rimanere con i piedi per terra. Il terzino sinistro? Stanno bene sia Alex Sandro che Spinazzola e sono contento per Leonardo perché ha avuto una giornata di spavento ma poi tutto si è risolto per il meglio”

Sulla lotta scudetto: “Quando lo vinceremo, sarà una bellissima serata e andrà festeggiata nel migliore dei modi. Vincere otto campionati di fila non è mai semplice e i numeri fatti sono impressionanti. Ci sono molti meriti della Juventus e pochi demeriti delle altre. Il Napoli sta viaggiando a una media scudetto, la Juve invece sta andando oltre. Al Napoli vanno fatti solo i complimenti, così come a noi: avere 81 punti a otto giornate dalla fine non era facile”.

Sui cori razzisti a Kean: “Bisogna distinguere due cose: una è che il razzismo va sempre perseguito e combattuto e non è mai, ripeto mai, giustificabile; l’altra è il comportamento dei giocatori durante la partita. Ad esempio, contro l’Udinese, Moise fece un colpo di tacco irrisorio e mi fece molto arrabbiare, perché è una mancanza di rispetto e gli avversari vanno rispettati. Bonucci si è espresso male al termine della partita, ma poi si è scusato. Il comportamento in campo di ogni singolo giocatore della Juventus deve essere corretto verso avversari e pubblico. Come mi è sembrato Kean? Mi è sembrato che stesse bene, comunque deciderò soltanto oggi che faremo l’ultimo allenamento chi giocherà.

Sugli 11 goal realizzati da calcio d’angolo: “È più facile di ciò che sembra: abbiamo giocatori che sanno calciare bene la palla e ottimi saltatori. Fortunatamente abbiamo degli ottimi calcianti, come Pjanic, Dybala e Bernardeschi, e ogni tanto pure Cancelo e Douglas Costa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy