Inter, Spalletti: “Ci sono due indisponibili. Skriniar terzino? Lo riuserò”

Il tecnico nerazzurro ha parlato ai media della temibile trasferta contro la Sampdoria.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Dopo la prova di forza compiuta in rimonta in Champions League contro il Tottenham, l’Inter è chiamata a ingranare la marcia pure in Campionato. Per questo, Luciano Spalletti medita sull’undici titolare che scenderà in campo a Genova contro i blucerchiati.

LE PAROLE DI SPALLETTI

Sugli indisponibili: Vrsaljko non è a disposizione, deve mettere a posto il problema che ha. Gli altri sono a disposizione: Lautaro Martinez ha bisogno di un po’ più tempo per recuperare”.

Su Icardi: “È chiaro che lui debba fare dei movimenti che danno beneficio alla squadra e che la squadra debba considerare quelle che sono le sue qualità. Per realizzare un calciatore top bastano pochi secondi di grande talento, per fare una partita da campioni ci vogliono 95 minuti di grande personalità, dentro la squadra e sempre vicino al pallone”.

Su Perisic: “Non ha fatto male contro il Tottenham, dove l’ho tolto perché ha fatto bene sotto il punto di vista della velocità d’espressione e della quantità. Non ha avuto riscontro su questo perché non ha avuto modo di gestire la palla”.

Su Joao Mario: “Mi fa piacere che lui si sia espresso così. E’ un bravo ragazzo. E’ un giocatore che può stare in diverse parti perché può fare diverse cose. Se gli si fa gestire la palla, è un giocatore che può tornare utile. E’ un centrocampista più avanzato”.

Su Skriniar terzino: “Ha fatto benissimo da terzino perché ha dovuto affrontare due avversari che avevano caratteristiche diverse da lui. In quel ruolo lì prendono sempre palla sui piedi e ti vengono sempre a puntare. Quando Son nel primo tempo lo puntava, lui ha sempre cercato di accompagnarlo verso il fondo. Nel secondo tempo è stato saltato diverse volte, ma sarebbe capitato a tutti. Lo riuserò se avrò bisogno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy