Genoa, Prandelli: ”Poche novità contro la SPAL. Criscito e Pandev fondamentali per me”

Il tecnico è intervenuto nella sala stampa di Villa Roston rispondendo alle domande dei giornalisti

di Claudio Cutuli, @cutuli4

Si è tenuta oggi la conferenza stampa di presentazione di mister Prandelli, nella cornice di Villa Rostan, sede del ritiro pre-gara del Genoa. L’ex tecnico, tra le altre, di Fiorentina e Valencia ha fatto intuire che, contro la SPAL, si vedranno pochi cambiamenti nell’undici titolare, ad eccezione degli squalificati Romulo e Bessa.

GENOA, LE PAROLE DI PRANDELLI

Sulla proposta del Genoa: “Si, ho aspettato l’offerta di una squadra italiana. Il presidente mi ha chiamato dopo la gara di Coppa Italia, domani dobbiamo essere pronti”.

Sulla formazione: “La prima cosa che ho detto ai ragazzi è che sarebbe una follia cambiare in così poco. Manterremo l’atteggiamento ma modificheremo due situazioni di gioco, che però dirò solo dopo la partita. Entrare in corsa non è mai semplice, ma c’è la disponibilità dei giocatori. Domani mancheranno Romulo e Bessa perchè squalificati, Mazzitelli non sta benissimo “.

Sui singoli: “Sono entrato velocemente nello spogliatoio, ho parlato solo con Criscito e Pandev. Insieme si possono fare delle cose importanti, loro sono dei riferimenti importanti dentro ed anche fuori dal campo”.

Su Kouamè: ”Mi piace lavorare con i giovani, cerco di valorizzarli e renderli sempre più efficienti. Il capitale offensivo c’è e potenzialmente può dare ancora di più. Però dobbiamo anche tenere conto dei troppi gol subiti dietro e serve compattezza anche da parte delle punte”.

Sulla condizione fisica: ”La squadra sta bene, i dati sono confortanti, si corre tanto ed anche bene. Il merito va dato a chi ha impostato la preparazione estiva. Sarà importante avere un rapporto con tutti i calciatori, non è il tono a fare la differenza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy