Cagliari, Maran: “Gara difficile: usiamo la sfacciataggine di Barella”

Cagliari, Maran: “Gara difficile: usiamo la sfacciataggine di Barella”

Il tecnico della formazione sarda presenta la trasferta al Franchi di domani alle ore 18.00 contro la squadra viola.

di Eliano Serio

Alla vigilia della difficile trasferta in casa della Fiorentina, il tecnico del Cagliari Rolando Maran parla in conferenza stampa spiegando le possibili insidie che i suoi dovranno affrontare all’Artemio Franchi alle ore 18.00 contro quello che ad oggi sembra un fortino quasi inespugnabile, viste le 4 vittorie su 4 della formazione gigliata tra le mura amiche. Il Cagliari dal canto suo viene da prestazioni quasi sempre sottotono in trasferta, che ha visto la formazione sarda conquistare i 3 punti solo nella trasferta di Bergamo con l’Atalanta e che ha raccolto 3 sconfitte nelle restanti trasferte giocate. Le due formazioni si affronteranno in una gara condita da forti emozioni per i passati trascorsi dal rimpianto Davide Astori, capitano di entrambe le squadre nel corso della sua carriera.

LE PAROLE DI MARAN

Sulla sfida: “Ci siamo preparati bene durante la sosta, la squadra risponde alle mie sollecitazioni ed è carica al 100%. Affrontiamo una squadra che in casa non ha concesso niente con 4 vittorie su 4”.

Su Srna, Farias e Ceppitelli: “Srna si è allenato con noi ma non è ancora in condizioni di ottimali, potrebbe soffrire sui contrasti. Non è giusto rischiarlo. Farias continua ad avere problemi al polpaccio nonostante gli esami siano stati negativi. Ceppitelli si è allenato bene tutta la settimana, non so però se riesca a reggere tutti i 90 minuti. Potrebbe comunque giocare”.

Su Joao Pedro e Pavoletti: “Hanno giocato molto bene insieme, ma mi riservo di dare delle indicazioni ai ragazzi domani prima della partita ed a gara in corso. Pavoletti papà sarà distratto? Non credo proprio, al massimo sarà ancora più carico”.

Sulle nazionali: “Non credo ci siano problemi visto che sono tutti rientrati presto dalle nazionali e già da martedì la squadra era al completo”.

Barella e la sua gestione: “Lui non ha bisogno di essere gestito, ha una tale vitalità dentro il campo ed una personalità forte che lo porta a distinguere le situazioni dentro e fuori dal campo”.

Castro trequartista: “Lo avevo già usato da trequartista e so che può dare un contributo importante in quel ruolo” .

Su Astori: “Un grande uomo, tutti ne hanno sempre parlato benissimo. Solo pochi giorni fa ho conosciuto la sua famiglia, è stata una grande emozione”.

Su Chiesa e Barella: “La Fiorentina è molto forte in tutti i reparti. Chiesa? Sta dimostrando di essere molto bravo. Noi dovremo affrontarli con sfacciataggine, la stessa che usa Barella. Molti dicono che sia da grande squadra, ma lui è già in una grande squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy