Bologna, Inzaghi: “In dubbio Pulgar. E su Destro, Dzemaili e Dijks…”

L’allenatore rossoblù ha risposto alle domande dei giornalisti in conferenza stampa alla vigilia del match contro l’Udinese.

di Patrizia Monaco
Inzaghi Bologna 2018

Tra poche ore prenderà il via la settima giornata di Serie A e tanti sono i match attraverso cui alcune squadra dovranno dare dei segnali ben precisi alle proprie tifoserie. Nella zona bassa della classifica, ad esempio, troviamo il Bologna allenato da Filippo Inzaghi.

Dopo un avvio decisamente al di sotto delle aspettative, con zero gol messi a segno nelle prime quattro partite di campionato, i rossoblù hanno sorpreso tutti vincendo 2 a 0 in casa contro la Roma. Ben più pronosticatile è stato invece il risultato della sfida che ha visto Juventus e Bologna protagonisti del turno infrasettimanale, con la squadra di Inzaghi che è uscita sconfitta dallo Stadium.

Cosa aspettarsi, dunque, dalla partita che invece vedrà contrapposti Bologna e Udinese? Di certo scenderanno in campo due squadre desiderose di portare a casa i tre punti della vittoria, dopo i rispettivi passi falsi dei giorni scorsi (i bianconeri hanno perso in casa contro la Lazio, ndr).

I tifosi bolognesi vorranno rivedere la stessa grinta dimostrata contro i giallorossi e proprio questo è l’obiettivo di Filippo Inzaghi che, alla vigilia del match, ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa, rispondendo alle domande dei presenti.

LE PAROLE DI INZAGHI IN CONFERENZA STAMPA

Per quanto riguarda gli indisponibili, il mister ha annunciato l’assenza di Poli: “Poli non ci sarà, mentre Svanberg“.

Sul ballottaggio Dijks-Krejci: “Chi giocherà? Dovrò decidere. Krejci si è fatto trovare pronto e Dijks ha grande spinta. Cercherò di scegliere quello ideale“.

Inzaghi ha poi parlato dei difensori: “In difesa De Maio e Danilo giocheranno: per la terza maglia ballottaggio Calabresi-Gonzalez“.

Su Pulgar, rientrato dalla squalifica: “Pulgar? Felice di riaverlo ma non è detto che giochi“.

Su Destro: “Si sta allenando bene, non deve abbattersi, deve darci dentro sperando che si sblocchi presto“.

Su Dzemaili: “Ha bisogno di giocare, l’ho visto in ripresa a Torino. Deve solo trovare un tiro da fuori che è sempre stato un suo pezzo forte. Ricordiamoci che il goal di Santander è partito da lui e noi abbiamo bisogno di tutti“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy