Atalanta, Gasperini: “Proviamo Gosens. Dietro uno tra Mancini e Hateboer”

C’è da digerire la sconfitta in finale di Coppa Italia per gli uomini di Gasperini, pronti alla trasferta a Torino contro una Juventus in aria di festa.

di Giuseppe Ronco
Atalanta, parla Gasperini:

Smaltita l’indigesta sconfitta in finale di Coppa Italia contro la Lazio, l’Atalanta si prepara alla terza partita in sette giorni: il prossimo avversario sarà la Juventus, che festeggerà oggi a Torino lo scudetto e l’addio di Allegri. Una sfida difficile, per accumulare punti fondamentali in ottica Champions, in cui entrambe le squadre hanno forti motivazioni. Vediamo le parole del tecnico dei bergamaschi.

LE PAROLE DI GASPERINI

SULLA PARTITA: Siamo proiettati al campionato con tutte le nostre forze, senza pensare alla Coppa. Ci sono due partite decisive: questa non lo sarà più dell’ultima contro il Sassuolo. Dobbiamo e vogliamo dare il massimo. L’avversario ha tante motivazioni, è l’ultima in casa e poi la vicenda Allegri. Noi abbiamo più motivazioni, ci giochiamo di più: sarà una partita difficile, ma è il bello del calcio e di questa stagione. Proveremo a fare la partita e il risultato: è un momento difficile per tutti, nessuna squadra ha partite facili, ora contano le motivazioni”.

SUL MOMENTO: “A livello psicologico dalla finale siamo usciti stravincitori, abbiamo un’enorme voglia di metterci a lavorare e a fare punti in campionato. La finale ci ha lasciato ancora più motivazioni, l’abbiamo rivista e archiviata. Per la Lazio era l’ultima opportunità, noi ci giochiamo ancora tutto: siamo in trance agonistica da mesi. Il calendario è incredibile, ma le stiamo affrontando tutte al meglio, ci siamo abituati, è la nostra forza. Domani sarà dura, andiamo su un campo difficilissimo con una festa in corso: se riusciamo a fare risultato ci giochiamo il terzo posto, altrimenti rischiamo di perdere tutto”.

SULLA FORMAZIONE: Palomino è assente, lo possono sostituire Mancini o Hateboer. A centrocampo posso valutare Pasalic, mentre sugli esterni possiamo vedere Gosens. Abbiamo tutti chiara la sensazione della coppa, ma anche chi ci ha seguito. Ora abbiamo la fortuna di pensare alla Juventus, al campionato e ad altri punti importanti.”.

SU ZAPATA: In Coppa è sembrato stanco? Si è risparmiato per la prossima (ride, ndr)e per il Sassuolo, c’è il titolo di cannoniere in ballo”.

SUL FUTURO: “Se mi danno fastidio le voci di mercato? Tanti siamo nella stessa situazione,  ho già parlato con il presidente Percassi, dobbiamo fare il massimo fino alla fine, poi si vedrà. Prima di fare qualsiasi cosa parlo con il presidente“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy