Conferenza Milan – Montella: “Calhanoglu è l’uomo della svolta, avanti con la difesa a 3”

L’allenatore del Milan Vincenzo Montella ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della trasferta di Verona, dove i rossoneri affronteranno il Chievo.

di Ricky Schiavon, @rccrdschvn

Il tecnico dei rossoneri, Vincenzo Montella, si è presentato in conferenza stampa alla vigilia della sfida tra il Milan e il Chievo, in programma domani alle 20.45 al Bentegodi di Verona. Scopriamo assieme le dichiarazioni più interessanti in chiave fantacalcistica.

Sul modulo: “Giocheremo con il 3-4-2-1 o con il 3-4-1-2.”

Sull’assenza di Bonucci: “Non cambia nulla, noi quest’anno giochiamo con la difesa a 3, con o senza di lui.”

Sugli attaccanti: “A Silva va dato tempo, il calcio italiano è diverso da quello portoghese, gli manca un po’ di cattiveria, intesa come agonismo. Kalinic contro il Genoa non ha segnato ma rientrava da un infortunio, inoltre bisogna tenere presente che di fatto lui non è mai entrato in condizione in questo primo scorcio di stagione, deve lavorare per migliorare dal punto di vista atletico. Cutrone ci sta aiutando molto e sono davvero soddisfatto del suo apporto. Gli attaccanti che indossano la maglia del Milan sanno di avere enormi responsabilità, su di loro ci sono grandi aspettative. I fischi per Kalinic? Non erano per lui ma per me che non ho messo le due punte.”

Su Calhanoglu: “Lui è il giocatore che ci può far svoltare. Da lui mi aspetto la qualità per portarci ad un livello più alto. Ha un talento enorme, ma in partita lo ha fatto vedere solo raramente. Ha bisogno di essere sostenuto e coccolato, perchè è un ragazzo molto sensibile. In questo momento sta soffrendo molto perchè non riesce ad esprimersi al meglio.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy