Casa Udinese: Zapata suona la carica, Piris ai saluti

Il colombiano con tanta voglia di fare bene, il paraguayano invece sarà ceduto in Messico.

di Mauro Miani, @mauromiani90

DUVAN ZAPATA: HO TANTA VOGLIA DI FARE BENE

Udinese Tv ha intervistato Duvan Zapata per fare il punto sulla preparazione e parlare delle ambizioni personali e di squadra. Queste le parole dell’attaccante colombiano.

Ho tanta voglia di fare bene e non vedo l’ora di ricominciare con le partite. Stiamo lavorando molto duramente per fare una buona stagione. Spero di non avere problemi quest’anno. E’ una stagione per me e per la squadra molto importante“.

Come è stato l’impatto con il nuovo allenatore?

Il mister è bravo, stiamo cercando di assimilare quello che vuole da noi. Ci vuole un po’ di pazienza ma stiamo lavorando per questo“.

In attacco siete in tanti, come vivi questo aspetto?

E’ vero, siamo in tanti ma è meglio così perché c’è più competizione e c’è più voglia di ritagliarsi lo spazio. La concorrenza tra compagni è uno stimolo che fa bene“.

Te la senti di fare una promessa ai tifosi?

Non prometto quanti gol farò, ma prometto di impegnarmi per portare in alto questa maglia“.

PIRIS AI SALUTI

Ivan Piris (1989) è stato ceduto ai messicani del Monterrey: lascia il Friuli dopo 61 presenze collezionate in due anni a Udine, di cui 58 in campionato. Era stato il jolly di Stramaccioni, mentre Colantuono l’aveva utilizzato solamente in situazioni d’emergenza. Con gli arrivi di Angella e Samir lo spazio per Piris si era ancor di più assottigliato, logica dunque una sua partenza.

LE AMICHEVOLI IN PROGRAMMA

Nei prossimi giorni l’Udinese affronterà ben due amichevoli a Villach (Austria): la prima sabato 16 luglio contro l’FK Krasnodar, militante nel campionato russo. Il giorno dopo, il 17 Luglio, la squadra di Beppe Iachini scenderà in campo contro l’Union Berlin, squadra che la scorsa stagione ha disputato la seconda serie tedesca.

Date le due amichevoli ravvicinate Iachini schiererà due formazioni ben distinte, con la prima che verosimilmente sarà quella più vicina all’undici tipo, mentre con la seconda si darà spazio a quei giocatori vicini alla cessione o che non hanno ancora pienamente convinto il mister.

fonte Udinese.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy