Casa Udinese: ancora in gol Lasagna, Huddersfield-Town sconfitto 2-1

Ormai le amichevoli di questo pre-Campionato portano quasi sempre la firma di Kevin Lasagna, alla quarta rete segnata nelle ultime tre amichevoli disputate. Nella ripresa il gol del successo arriva grazie a Matos.

di Mauro Miani, @mauromiani90

Test internazionale di prestigio per l’Udinese di mister Delneri che affronta in trasferta in Inghilterra i padroni di casa dell’Huddersfield Town, formazione che parteciperà alla prossima Premier League. Non convocati Thereau ed Ewandro entrambi non al meglio. SamirMalle e Barak continuano il loro iter riabilitativo: parecchia la voglia di vederli in campo soprattutto per il difensore brasiliano.

REPORT UDINESE – HUDDERSFIELD TOWN 2-1

UDINESE (4-4-2): Scuffet; Widmer, Danilo, Angella (67’ Wague), Pezzella; De Paul (59’ Matos), Fofana (45’ Badu), Hallfredsson (65’ Balic), Jankto; Lasagna, Perica (56’ Ingelsson). All. Delneri
HUDDERSFIELD TOWN : Lössl; Cavarè (75’ Hefele), Zanka (45’ Whitehead), Schindler (45’ Cranie), Malone (45’ Lowe); Billing (45’ Lolley), Williams (45’ Hogg); Ince (45’ Kachunga), Palmer (75’ Mooy), Van La Parra (45’ Quaner); Mounié (45’ Depoitre). All. Wagner
MARCATORI: Ince al 13’ pt, Lasagna al 34’ pt, Matos al 29’ st
Il primo tempo parte subito su buoni ritmi, confermando la bontà del livello della sfida del John Smith’s Stadium. Scuffet è costretto a intervenire dopo pochi secondi con una perfetta uscita sul profondo rilancio di Lossl. I friulani, schierati in maglia gialla, rispondono con una buona percussione di De Paul e con un cross radente di Lasagna. La prima vera chance dell’Udinese la costruisce Perica con un destro dal limite che Lossl blocca in due tempi. Poco prima del quarto d’ora è però Ince a trovare il varco centrale, trafiggendo Scuffet in diagonale per il vantaggio dei padroni di casa. L’Udinese non ci sta e reagisce con una conclusione dalla distanza di Widmer che, deviata, diventa un assist per Lasagna, ma il tiro cross dell’attaccante italiano è respinto da Cavarè. A metà tempo la partita si accende: prima una punizione di De Paul sporcata dalla barriera sfiora il montante, Perica e Billing entrano a contatto e si beccano il giallo prima che Scuffet sbarri la strada con un ottimo intervento ad un pericoloso contropiede dell’Huddersfield. Lasagna si conferma grande protagonista del pre-Campionato trovando la rete del pari al 34′: Jankto scende sulla sinistra e serve l’attaccante ex Carpi che in diagonale, leggermente deviato, batte Lossl. Quarto gol in fase di ritiro per il calciatore, dopo la doppietta all’Al Ahli Jeddah e il gol contro il Kayserispor. La prima frazione si conclude in parità con buone sortite da entrambe le parti.
Alla ripresa iniziano i cambi di Delneri e Wagner, che vanno a ridefinire i rispettivi assetti. De Paul ci prova immediatamente ma la palla più ghiotta capita a Badu all’ora di gioco, sugli sviluppi di una rimessa profondissima di Ingelsson, impattata di testa dal ghanese e alzata sopra la traversa dall’estremo difensore inglese. Alla mezzora l’Udinese mette la freccia: punizione splendida di Balic che si stampa dritta sulla traversa, sulla respinta si avventa Matos che marca il secondo gol consecutivo dopo lo splendido sigillo a Landskron. Gli elementi subentrati dalla panchina tengono bene botta ai tentativi dei padroni di casa e l’Udinese conquista la terza vittoria in quattro match di pre-season. Domenica alla Jacques Lemans Arena di Sankt Veit (fischio d’inizio ore 17:00) l’ultimo atto del ritiro austriaco contro l’Hannover 96.
fonte Udinese.it
Qualche considerazione in ottica fantacalcio:
–  Lasagna nota lieta del ritiro: il giocatore si è subito calato negli schemi di Delneri. Per lui quarto gol in altrettanti amichevoli disputate.
– In occasione del gol male Angella ed Hallfredsson, troppo lenti nel chiudere su Ince. La difesa comunque gol a parte si è comportata bene.
– Ingelsson sempre più positivo, son sempre amichevoli, ma lo svedese si sta facendo notare.
– Secondo gol consecutivo di Matos, può essere casuale, ma da quando Delneri lo fa partire da sinistra il brasiliano riesce ad essere più pericoloso.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy