Casa Udinese: pareggio a reti inviolate contro il Cska Sofia, bene il neoacquisto De Paul

In Bulgaria l’Udinese non va oltre lo 0-0, domani replicherà contro l’Al Ain.

di Mauro Miani, @mauromiani90

Poche emozioni nella terza amichevole tra i bianconeri ed i bulgari del Cska Sofia, Iachini presenta gli stessi undici visti contro il Krasnodar segnale importante nelle gerarchie della squadra. Udinese però che non brilla e fa fatica per tutto il primo tempo, nella ripresa sicuramente meglio grazie agli ingressi dei giovani Balic, Jankto, Matos e soprattutto De Paul che hanno dato vivacità alla gara.

LE FORMAZIONI E LA GARA

UDINESE (3-5-2): Karnezis; Heurtaux (37′ st Angella), Danilo, Felipe; Widmer (37′ Edenilson), Badu (33′ st Samir), Lodi (27′ st Balic), Kone (15′ st De Paul), Armero (15′ st Jankto); Thereau (15′ st Matos), Zapata (27′ st Perica).
A disp: Scuffet, Perisan, Bubnjic, Iniguez, Harbaoui, Lucas Evangelista. All. Iachini.
Note: ammoniti Kone, Atanasov, Perica e Galabov. Espulso Felipe.

C’è anche De Paul, seppure inizialmente in panchina. Penaranda e’ invece rimasto a Bad Bleiberg ad allenarsi.

Al 3′ subito pericolosa l’Udinese con un cross di Thereau che taglia l’area di rigore e arriva nella zona di Armero, il colombiano si fionda sul secondo palo ma non riesce a calciare.
A 6′ arriva subito la risposta dei padroni di casa, spinti dal numeroso pubblico accorso. E’ Galchev ad impensierire Karnezis con un tiro dal vertice destro dell’area ma il portiere greco blocca con sicurezza. Il ritmo non e’ alto, si fatica a far decollare la partita da ambo i lati.
Al 15′ il CSKA spinge a sinistra, una combinazione Malavov – Arsenio produce un cross basso allontanato da Hertaux.
Al 17′ la difesa bianconera si fa tagliare centralmente e permette a Yordanov di presentarsi in area di rigore leggermente defilato sulla sinistra, il tiro dell’attaccante biancorosso finisce sul palo alla destra di Karnezis. Si salva l’Udinese.
Al 19′ l’asse Lodi – Armero – Kone sviluppa sulla sinistra un’azione interessante che porta al tiro il greco, palla respinta da un difensore con un sospetto tocco di braccio. L’arbitro lascia correre.
Fa molto caldo a Sofia, l’arbitro concede al 23′ un break alle squadre per bere acqua. Rifocillati e rinfrescati dal prezioso liquido, i bianconeri si producono in una fiammata al 28′ quando Zapata innesca Thereau ma il francese viene stoppato appena entrato in area da Chorbadzhiyski.
L’Udinese sembra una squadra diversa dopo il “time-out”. Al 36′ Kone fa partire una conclusione potente dalla distanza impegnando Kitanov in una difficile deviazione in angolo. Sugli sviluppi del corner Felipe raccoglie ai venti metri una respinta della difesa bulgara, carica il sinistro ma la palla si stampa sul palo alla sinistra del portiere battuto.
Al 41′ Lodi indovina il corridoio buono per Zapata, l’attaccante raccoglie ed entra in area ma la conclusione e’ sporca e debole.
Nasce ancora da una bella combinazione Thereau – Zapata al 43‘ una palla gol limpida per l’Udinese. Duvan riceve da Cyril, salta il portiere ma si defila troppo e spedisce fuori a porta sguarnita. Dopo due minuti di recupero finisce la prima frazione di gioco sul punteggio di 0-0, ma l’Udinese ha mostrato buone cose soprattutto nella seconda meta’ del tempo, sfiorando il gol in almeno due occasioni.

Nel secondo tempo si riparte senza cambi nell’Udinese. Il Cska sostituisce il portiere Kitanov con Gospodinov e inserisce Y. Yordanov al posto di Malinov.
Al 53′ iniziativa sulla sinistra di Nedyalkov, il cross e’ pericoloso ma in mezzo all’area arriva in ritardo Y. Yordanov. Sul ribaltamento di fronte e’ Zapata a rendersi pericoloso con uno spunto personale bloccato dalla difesa del Cska.
Dopo 15′ Iachini inserisce De Paul, Jankto e Matos per Kone, Armero e Thereau. L’ultimo arrivato De Paul si rende subito protagonista al 63′ con un assist strepitoso per Zapata che tira addosso al portiere da pochi passi. Tra cambi continui e ritmo basso, la partita non offre moltissimi spunti.
L’Udinese rimane in dieci ad un quarto d’ora dalla fine per l’espulsione di Felipe in seguito ad un’entrata su Viana, sanzionata prima col giallo e poi con il rosso per le proteste del difensore.
Al 78′ fiammata del Cska: destro di Viana da posizione angolata, pronta la risposta in angolo di Karnezis. La girandola dei cambi continua con Balic al posto di Lodi, Samir per Badu, Perica per Thereau, Edenilson e Angella per Widmer ed Heurtaux.
All’88’ Karnezis si arrabbia con i compagni per la troppa liberta’ concessa a Despodov in area. Per fortuna l’attaccante non approfitta di tanta grazia.
In pieno recupero Jankto si mangia un gol fatto! Azione costruita dallo stesso Jankto, bravo a liberarsi sulla sinistra e servire l’accorrente Matos, il tiro cross corto di Matos diventa una palla da spingere solo in porta a portiere battuto, ma Jankto alza incredibilmente la mira e spedisce fuori.
Finisce a reti inviolate. Domani l’Udinese di nuovo in campo a Velden per affrontare i sauditi dell’Al Ain alle 17.30.

LE PAROLE DI IACHINI

Le dichiarazioni del mister Beppe Iachini al termine della gara ai microfoni di Udinese TV.

Sono soddisfatto, siamo venuti a giocare in uno stadio con un ambiente caldo, abbiamo concesso pochissimo e in compenso abbiamo creato molte palle gol. Dovevamo essere più bravi a concretizzare ma la prestazione nel complesso e’ stata giusta. Siamo migliorati sul fraseggio e sul possesso palla e anche le distanze sono migliorate. Loro erano più freschi, noi avevamo le gambe pesanti perché siamo in piena preparazione e ci alleniamo due volte al giorno”.

Difficolta’ a fare gol dovuta solo allo stato di forma?
In questo periodo è normale avere poca lucidità sotto porta perché le gambe sono pesanti e si fa fatica ad essere lucidi. Faremo gol al momento opportuno“.

Oggi ha provato subito De Paul che ha fatto vedere cose buone…
Il ragazzo si allena con noi da qualche giorno, lo stiamo inserendo per fargli capire quale idea di calcio vogliamo sviluppare e cosa vogliamo da lui. Ha delle qualità importanti e lavoreremo per permettergli di esprimere le sue potenzialità“.

FANTAPILLS

fantapills– Iachini conferma la formazione utilizzata una settimana fa contro il Krasnodar, ad oggi i titolari sembrano loro.

– Buona prova da subentrante di Balic, che prova ad insidiare la titolarità ad un Lodi ancora sottotono.

La difesa nonostante la porta inviolata non da molta sicurezza, Felipe si è fatto espellere per proteste.
De Paul subito molto propositivo e ben inserito nei meccanismi di squadra, Iachini l’ha schierato mezzala.

LA SINTESI DELLA GARA


fonte udinese.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy