Conferenza Torino – Mihajlovic: “Domani tornano Castan e Iago Falque, da valutare Valdifiori e Zappacosta”

Le parole del tecnico granata alla vigilia dell’incontro di domani nell’anticipo contro il Cagliari.

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

Domani pomeriggio il Torino incontrerà il Cagliari nel primo anticipo delle 18.00 della dodicesima giornata. Mihajlovic sarà regolarmente in panchina: “Sono contento di non essere stato squalificato, come sempre ho fiducia nella giustizia sportiva. È una questione di carattere, io non riuscirei mai a stare seduto in panchina durante la partita. Ma non vuol dire che uno trasmetta di più se sbraita”. Qui di seguito le altre parole del tecnico granata alla vigilia del match.

MIHAJLOVIC TRA INFORTUNATI E RECUPERATI

Domani ritorneranno Iago Falque e Castan. Sugli infortuni dobbiamo ancora decidere dopo l’allenamento di oggi.” Ancora su Castan:Castan è uno dei 22 dove quasi tutti sono titolari. L’abbiamo preso sapendo quello che ci può dare e che ha ancora un ampio margine di miglioramento. Ha esperienza e personalità. Lo stesso Moretti che lo ha sostituito ha fatto due buone gare”.

MIHAJLOVIC TRA LJAJIC E VALDIFIORI

Sul serbo: “Ljajic non sta ancora bene, forse dopo la sosta tornerà in forma. Fisicamente non è ancora al 100% perché non ha avuto tanto tempo per recuperare, durante la sosta lavorerà su questo. Lui ha grandi qualità, forse ogni tanto non sta nel vivo del gioco e sta imparando a migliorare su questo. Chiedo a lui, come a tutti, che gli attaccanti siano i nostri primi difensori”. Su Valdifiori:Vediamo se Valdifiori recupera per domani. Altrimenti ho fiducia sia in Lukic che in Vives. Se non ci sarà Mirko, uno dei due andrà in campo“.

MIHAJLOVIC SUL MOMENTO DEL TORINO

Siamo a un terzo di Campionato e i valori iniziano a delinearsi. Noi abbiamo fatto troppi pochi punti nelle ultime partite. mihajlovic_torino_2016_17_urlo_750x450Affrontiamo una squadra che sta facendo un ottimo campionato un bel mix di giovani talenti e giocatori esperti come Borriello, Isla, Padoin. Noi faremo la nostra partita, mantenendo il nostro spirito e il nostro Dna. Mi dispiace quando del Torino si parla solo per il suo carattere e la sua grinta. Noi abbiamo anche il nostro sistema di gioco, i nostri schemi. Abbiamo il terzo attacco, siamo la squadra che ha fatto più gol su azioni manovrate. Anche chi ci ha battuto non ci ha mai messo sotto. Per cui noi siamo molto più che grinta e carattere“.Il Toro sarebbe primo in classifica se si giocassero solo i primi tempi:I numeri non mentono mai. Non sbagliamo mai l’approccio alla gara, tranne con l’Inter. Poi dobbiamo imparare a gestire il risultato e non sparare tutte le cartucce nei primi 45′. Serve essere meno confusi, più concentrati sui propri compiti e spendere le energie in modo saggio. Contro la Lazio, per esempio, era impossibile reggere quei ritmi per 90 minuti. Altrimenti saremmo primi“.

MIHAJLOVIC SULLA DIFESA

Stiamo continuando ad allenarci sulle palle alte, i ragazzi stanno imparando i concetti e ho visto i miglioramenti. Bisogna sempre essere cattivi, concentrati, sia per fare gol, che per non prenderli. Età alta dei difensori? L’esperienza non manca, ma dobbiamo guardare l’uomo e non la palla. Non devo aspettare che arrivi l’avversario, devo anticiparlo. I centravanti di oggi sono molto fisici, ma non è un problema di altezza, è necessario mantenere la concentrazione per 90 minuti. Questo è fondamentale, dosare le energie nell’arco di tutta la partita e non farsi prendere dall’ansia“.

FANTAPILLS

fantapills_03Belotti: a Udine ha fornito l’assist per Benassi. Solo Karnezis gli ha negato la gioia del gol. Il Gallo vuole tornare a cantare.

– Iago Falque: a riposo ad Udine, torna in campo dal primo minuto. Iago è pronto a volare.

Benassi: il centrocampista granata è veramente in forma, i suoi inserimenti sono sempre più letali. Da schierare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy