Casa Torino: il ritiro a Bormio termina con un 4-0 al Varese. Belotti ancora in gol, e sono 9!

Ennesima vittoria nella quarta amichevole disputata, buone le prove di Peres e Boyè. Oltre a Belotti segnano Iago e Ljajic.

di Elisabetta Favilli, @relawen

Il ritiro della squadra sulle montagne valtellinesi finisce con un tondo 4-0 al Varese. Questa volta il match è contro un’avversaria più probante rispetto alle precedenti in modo da testare, gradualmente, il livello di dimestichezza della squadra con i nuovi schemi e dettami tattici di Mihajlovic. Da domani la squadra si preparerà in vista dell’attesissima sfida contro il Benfica in programma per il 27/07/2016 ore 20.45 a Lisbona.

TORINO – VARESE 4-0 – FORMAZIONI E TABELLINO

Torino FC – 1° tempo (4-3-3): Padelli; Peres, Ajeti, Bovo, Silva (pt 30′ Barreca); Aramu, Gazzi, Parigini (st 1′ Acquah); Boyè, Belotti, Martinez.

Torino FC – 2° tempo (4-3-3): Ichazo; Zappacosta, Maksimovic, Moretti, Molinaro; Acquah, Vives, Obi; Falque, Lopez, Ljajic.

Varese: Bordin, Talarico, Bonanni, Calzi, Luoni, Viscomi, Lercara, Zazzi, Scapini, Giovio, Piraccini. A disposizione (entrati nel corso del match): Consol, Ferri, Simonetto, Granzotto, Cusinato, Balconi, Gazo, Becchio, Salvatore, Scapolo, Bensch. Allenatore: Ramella.

Marcatori: pt 37′ Belotti, st 28′ Falque, st 38′ Vives, st 41′ Ljajic

TORINO – VARESE 4-0 – MATCH REPORT

Inizio pimpante per il Torino che fin da subito vuole mettere le cose in chiaro e prende in mano il pallino del gioco. Il Varese, dal canto suo, non vuole certo rendere vita facile al Torino riuscendo per buona parte del primo tempo a chiudere tutti i varchi e stringere le marcature culminando la propria manovra con un palo colpito al 13′ da Scapini, ottimamente imbeccato da Piraccini. La prima grandissima occasione per la squadra granata di passare in vantaggio non arriva prima del 24’ quando Peres, in volata sulla fascia, mette in mezzo per Boyè che offre uno splendido pallone a Martinez il quale, tentando un cucchiaio, non centra lo specchio della porta. Al 27’ ancora occasione Torino stavolta con Belotti che, da corner, impegna il portiere avversario con un colpo di testa creando una mischia in area: è Aramu ad arrivare per primo sul pallone calciando fuori. Il vantaggio granata ancora una volta arriva grazie al gallo Belotti ma, soprattutto, grazie a Boyè che trova finalmente il varco giusto per servire la punta che taglia la difesa e infila Bordin. E’ il nono gol in questo precampionato da parte dell’attaccante ex Palermo.

Il secondo tempo riprende con gli stessi 11 iniziali. Praticamente solo Torino in campo nonostante la squadra non riesca a raddoppiare il risultato parziale di 1-0 della prima frazione di gara. Al 14’ Mihajlovic cambia, come ormai suo solito, tutti i giocatori in campo ad eccezione di Acquah subentrato a Parigini andando a schierare il tridente formato da Iago Falque – Maxi Lopez – Ljajic.

Al 28’ è proprio il neo entrato Iago a siglare il raddoppio grazie ad un’ottima palla offerta da Obi a premiare l’inserimento del giocatore spagnolo ma gli applausi quest’oggi sono tutti per Giuseppe Vives il quale scatena il proprio sinistro calciando un siluro all’angolino su azione seguente a un corner decretando il 3-0 granata.

Nei minuti finali è un Torino straripante anche a causa di un calo fisico da parte del Varese che concede la gloria anche a Ljajic, proprio allo scadere dei minuti finali: ricevuta palla, rientra sul destro e tira ad incrociare sul primo palo.

FANTAPILLS

fantapills

Male Silva che si mostra troppo impacciato e si merita la sostituzione a metà primo tempo.

In ritardo di condizione Maxi Lopez, presentatosi in sovrappeso in ritiro.

A metà della loro partita Boyè e Martinez si sono scambiati la posizione, segno di grande adattabilità tattica da parte di entrambi nonché arma da utilizzare eventualmente a gara in corso.

Buona prova di personalità di Barreca che dimostra di avere oltre che velocità anche un discreto piede nel mettere i cross.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy