Conferenza Spal – Semplici: “Floccari out per febbre”

Il tecnico spallino ha parlato ai media alla vigilia dell’importante scontro salvezza con il Benevento.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Rimanere ancorati alla Serie A malgrado i tanti infortunati. Questo il leit motiv della conferenza stampa di Leonardo Semplici, che ha presentato Spal-Benevento fornendo diversi spunti fantacalcistici.

LE PAROLE DI SEMPLICI

Tra recuperati e indisponibili: “Rientrerà Schiattarella tra i convocati, ma il problema è che arriva alla gara con un solo allenamento dopo 7-8 giorni di stop. La caviglia sta meglio, ma le condizioni fisiche non sono al top. Sono a disposizione Salamon e Dramè, mentre rimangono ai box Vaisanen e Viviani. In più si è aggiunta la tegola Floccari che ha la febbre a 39, oltre ai soliti Lazzari, Meret e Borriello“.

Su Borriello: “Marco purtroppo ha un infortunio al polpaccio e sta cercando di recuperare. Nessuna struttura è riuscita a rimetterlo in gioco. Cercheremo di fare di necessità virtù, contando su chi è a disposizione. Se lo recuperassimo, sarei certamente contento”.

Su Lazzarri: “Non sappiamo ancora con certezza se Lazzari possa essere recuperato. Valuteremo dalla prossima settimana giorno per giorno. Forse potrebbe esserci per l’ultima del 20 maggio, ma non possiamo ancora dirlo. Senza Lazzari sulla destra non c’è più imprevedibilità: Lazzari è il giocatore più imprevedibile che abbiamo, sulla fascia riesce a saltare l’uomo e creare superiorità numerica. Per noi è un giocatore importantissimo. A dimostrazione di ciò, è stato l’unico giocatore sempre presente e abbiamo sempre cercato di sfruttare le sue caratteristiche nel modo migliore possibile. Ma chi lo sostituirà sarà all’altezza e darà tutto per far sì che la prestazione di squadra non subisca conseguenze negative”.

Sulla formazione: “Daremo continuità a chi è sceso in campo a Verona”.

Sulla lotta salvezza e sulla partita: “Percepiamo come i nostri tifosi stanno vivendo questi giorni. Ho sentito di una prevendita che sta portando al tutto esaurito. Li sentiamo vicinissimi, ancora una volta il loro apporto sarà determinante, mi auguro ci carichino fin dal riscaldamento. La lotta salvezza? Noi dobbiamo solo pensare a noi stessi. Sarebbe un errore madornale puntare sulle eventuali difficoltà dei nostri avversari. Dovremo scendere in campo con la determinazione che ultimamente ci ha sempre accompagnato. Sappiamo che affronteremo un Benevento che ha l’obiettivo di chiudere onorevolmente la stagione, con la mente sgombra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy