Conferenza Sassuolo – Bucchi: “Berardi resta il nostro primo rigorista”

Il tecnico neroverde è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match casalingo contro l’Udinese.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

 

In occasione del tradizionale appuntamento con i giornalisti che precede il turno di Campionato contro i bianconeri di Delneri, Cristian Bucchi ha espresso la propria opinione su Domenico Berardi, confermandolo primo rigorista malgrado l’errore commesso dal dischetto contro la Spal, e ha fornito alcune importanti indicazioni sugli uomini che compongono il suo Sassuolo.

BUCCHI SU BERARDI E IL PRIMO RIGORISTA

Berardi è un giocatore che ha abituato tutti a grandissime cose, su di lui ci sono aspettative incredibili e questo è merito del suo talento. Sente il peso di dover far gol e risolvere le partite, noi da lui vogliamo quello che sta facendo in questo momento, crea sempre 3-4 occasioni da gol. Un giocatore della sua qualità farà sempre gol. Il talento verrà fuori. In questi tre mesi ho visto un uomo maturare, ha 23 anni ed è un leader per questa squadra. Fa diagonale e va in raddoppio. C’è grande serenità, a Ferrara ha fatto una partita straordinaria. Se è ancora lui il primo rigorista? Se c’è Domenico in campo, i rigori li tira lui. Se ne sbaglia dieci, va a tirare anche l’undicesimo. Il rigore non è sinonimo di gol, si può fare. Se sbaglia ci dispiace, questo non cambia le sue qualità. Quando uno ha qualità deve andare avanti”.

BUCCHI SU DUNCAN

“Purtroppo Duncan ha avuto una brutta distorsione. Domani non è disponibile. Attendo indicazioni dallo staff medico per il suo infortunio. Stava facendo bene”.

BUCCHI SUGLI INFORTUNATI E I RIENTRI

Letschert è un discorso lungo, spero di recuperare Goldaniga dopo la sosta. Mi auguro ci sia anche Adjapong, spero di avere anche Frattesi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy