Casa Sampdoria: nella prima amichevole Cassano calcia i rigori

Match di apertura per la Sampdoria di Giampaolo finito 13-1 contro una squadra di dilettanti.

di Riccardo Cerrone, @riki171980

Parte bene la Sampdoria di Marco Giampaolo, che in quel di Temù, ha cominciato con il piglio giusto questa nuova stagione. Il match contro i dilettanti del Sellero Novelle finisce 13-1, match adatto a ritrovare il ritmo partita e ad osservare i nuovi acquisti blucerchiati.

I ragazzi di Giampaolo, che hanno ruotato con tanti cambi nel corso dei 90′, hanno potuto provare diverse soluzioni tattiche alternative, come Sala esterno basso di sinistra, Torreira regista arretrato (apparso già in gran forma e sicuro nella posizione) e Schick sulla trequarti. Il tema tattico però è rimasto fisso sul 4-3-1-2 sia nel primo che nel secondo tempo.

Primo tempo: Viviano; De Silvestri, Skriniar, Regini, Sala; Barreto, Torreira, Soriano; Alvarez; Muriel, Quagliarella.

Secondo tempo: Puggioni; Pereira, Skriniar, Castan, Pavlovic; Ivan, Palombo, Soriano; Schick; Cassano, Budimir.

FANTAPILLS

fantapills– Sugli scudi Skriniar, l’unico a disputare l’intera gara anche se su di lui rimane in sospeso il giudizio, e Castan, stilisticamente perfetto. Pavlovic sempre a testa alta.
– Gli angoli sono stati battuti da Alvarez nel primo tempo e Pavlovic nel secondo.
– Cassano ha calciato il rigore nel secondo tempo.

Chi è stato promosso:

Torreira – Ha veramente impressionato, ha personalità si fa dare la palla la gioca copre. Migliore in campo.
Soriano – Ha ricominciato dove aveva lasciato lo scorso anno, due goal su inserimento centrale.
De Silvestri – Spinta costante sulla fascia, sembra già in forma, uscito nel primo tempo per un problemino al ginocchio da valutare.
Sala – Ha giocato discretamente bene a sinistra, ha segnato e fatto assist.

Chi al momento è stato rimandato:

Muriel e Quagliarella – Entrambi molto imballati, meglio comunque la punta italiana. Muriel ha però mostrato una buona volontà in fase di copertura.
Alvarez – Qualche buon filtrante ma anche qualche dirbbling di troppo, deve diventare più concreto.
Schick – Ha sicuramente un gran tocco di palla e lo ha mostrato, sono però anche evidenti i limiti dovuti alla sua giovane età, si specchia molto, cerca sempre la giocata. Va educato perché le potenzialità ci sono.
Budimir – Letale in area di rigore, ma praticamente nullo quando si tratta di manovrare con la squadra. Difficile al momento capire se sia il tipo di punta che possa piacere a Giampaolo.

Chi ancora non è entrato in forma:

Pavlovic – Paga l’aver fatto pochi allenamenti con i compagni, lascia troppo spazio sulla sua fascia di competenza.
Barreto – Un disastro, ricomincia dove aveva lasciato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy