Roma, ufficiale Ćorić: la scheda Fantacalcio

La scheda Fantacalcio del primo acquisto di questo mercato da parte della Roma.

di Valerio Blasi Xella

Ora è ufficiale. Ante Coric è un nuovo giocatore della Roma. Da tempo considerato vicino alla squadra giallorossa, oggi è arrivata l’ufficialità, dopo le visite mediche di rito. Il croato firmerà un contratto di 5 anni. Di seguito il comunicato ufficiale della Roma:

L’AS Roma è lieta di annunciare di aver sottoscritto con la GNK Dinamo Zagreb il contratto per l’acquisizione titolo definitivo di Ante Coric, a fronte di un corrispettivo fisso di 6 milioni di euro.

Inoltre, in caso di futuro trasferimento del calciatore entro il 30 giugno 2020, la Roma riconoscerà alla GNK Dinamo Zagreb un importo pari al 10% del prezzo di cessione, con un minimo garantito di 2 milioni di euro.

Con il giocatore croato è stato raggiunto un accordo che lo legherà al club giallorosso per cinque stagioni, fino al 30 giugno 2023

CARATTERISTICHE TECNICHE E PERCORSO PROFESSIONALE

Da molti considerato un misto tra Luka Modric e Zvonimir Boban (entrambi suoi connazionali), Coric è un classe 97′, alto 1.76 per 68 kg. Dopo essersi trasferito in Austria, tra le fila del Red Bull Salisburgo, il 30 giugno 2013 torna in Croazia a 16 anni, venendo tesserato dalla Dinamo Zagabria, con cui arriverà in prima squadra ed esordirà sia in Europa sia in Champions League.

Dal punto di vista tecnico, il croato è un centrocampista offensivo, che tuttavia ha giocato in ogni parte del centrocampo, dalla mezzala al regista arretrato, fino addirittura a ricoprire il ruolo di esterno d’attacco. Nella Dinamo Zagabria, negli ultimi anni ha sempre occupato la casella di trequartista in un 4-2-3-1.

Con la maglia della Dinamo ha messo a segno in tutto 23 gol e 24 assist in 146 partite, andando in gol sia nelle partite di qualificazione della Champions League sia in Europa League.

CORIC: LA SCHEDA FANTACALCIO 

Il vero punto interrogativo sarà legato alla posizione che il croato andrà a ricoprire nel 4-3-3 di Di Francesco. Dato che il ruolo di trequartista non è contemplato nel calcio del tecnico abruzzese, Coric sarà sicuramente trasformato in un centrocampista, se come mezzala o come regista davanti alla difesa questo nodo verrà sciolto solo dopo i primi allenamenti in ritiro.

E’ chiaro comunque che da questa scelta dipenderà di molto l’appetibilità fantacalcistica del calciatore. Da mezzala potrebbe diventare un profilo interessante dal punto di vista del bonus: la sua vena da fantasista potrebbe essere liberata a tutto vantaggio del suo apporto in fase offensiva.

Se dovesse essere inserito invece come regista, i suoi compiti principali diventerebbero quelli della prima costruzione del gioco che lo costringerebbero ad arretrare di molto la sua posizione nel campo, a discapito della sua appetibilità sotto il profilo dei bonus.

Una cosa però deve essere chiara. Coric è un profilo molto giovane e fisicamente pare ancora non adatto alla fisicità del calcio italiano. Perciò quest’anno difficilmente sarà il titolare della squadra. E’ molto più probabile un periodo di adattamento ai ritmi e ai meccanismi tecnico-tattici del calcio nostrano. Questo periodo potrebbe essere anche molto lungo. Perciò ad oggi rappresenta sicuramente una scommessa, magari da confermare per gli anni a venire se si gioca con le riconferme

A meno di un’esplosione improvvisa e di un adattamento repentino, non crediamo che valga la pena di puntare durante la prossima asta su questo giovane talento, se non come classica scommessa a 1 di completamento del reparto.

Insomma, diamo tempo al tempo. Ma se le voci su questo ragazzo si dovessero rivelare veritiere potremmo ritrovarci un piccolo fuoriclasse nel nostro campionato. Ecco perché in ogni caso il nome di Coric è da monitorare e segnare sui vostri taccuini, che sia per il presente o per il futuro!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy