Conferenza Roma – Spalletti: “Faremo rivedere la nostra qualità offensiva”

Ecco la conferenza stampa del mister dei giallorossi Luciano Spalletti, prima della partita contro l’Udinese.

di Alberto Prestileo

Dopo la sofferta vittoria contro il Genoa di domenica scorsa, la Roma domani è chiamata ad un’altra trasferta, contro l’Udinese. Luciano Spalletti, intervenuto oggi in conferenza stampa, ha voluto ribadire la qualità del gioco offensivo dei giallorossi e come questa sia migliorata nelle ultime settimane. Come sempre poi, Spalletti si è totalmente tirato fuori da qualsiasi discorso sul calciomercato, rimarcando quanto forte sia il legame con i propri attuali giocatori.

SPALLETTI SULLA PARTITA COL GENOA

Il tecnico giallorosso è voluto tornare sul match di 6 giorni fa: “Ci hanno creato delle difficoltà, così come hanno fatto con qualsiasi squadra sul loro campo. Al Ferraris oltre al gol fatto, arrivato in maniera rocambolesca, abbiamo costruito delle azioni e delle trame offensive in cui avremmo potuto ottenere lo stesso risultato. Nell’analisi generale io penso che il risultato sia corretto così. Siamo sulla strada giusta”.

SPALLETTI E IL MERCATO 

Interrogato, Spalletti è stato ancora una volto molto chiaro circa il suo interesse sui vari rumors che circondano la sua squadra ed i suoi calciatori: “A me il mercato non interessa. Mi concentro su quelli che ho a disposizione: sono loro lo zoccolo duro, sono loro che devono tirare fuori dalle situazioni e sono loro la nostra soluzione, non il mercato. Io do forza a Nainggolan, Strootman, De Rossi, Peres, Emerson, quelli che dovranno fare il doppio dei chilometri dato che a metà campo si corre di più, per darci la soluzione per creare una palla gol per Dzeko che la butta dentro”.

SPALLETTI SUL MOMENTO DELLA SQUADRA 

Noi abbiamo sempre fatto cose buonissime in funzione dello spettacolo e dei gol: i numeri dicono questo”, ha detto Spalletti. “In quest’ultimo periodo abbiamo dato forte considerazione a certi atteggiamenti: la squadra ha capito che ci sono dei momenti in cui bisogna creare sostanza, prima di una fase in cui faremo rivedere la nostra qualità offensiva”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy