Conferenza Roma – Di Francesco: “Schick convocato. Kolarov, Strootman e Dzeko ci saranno”

Il mister giallorosso ha parlato nella conferenza stampa di presentazione della partita di domenica contro il Genoa. Tante le novità, a partire dalla convocazione di Schick.

di Valerio Blasi Xella

Eusebio Di Francesco ha parlato in conferenza stampa in vista della partita di domenica contro il Genoa. La squadra è chiamata a dare un segnale di riscossa dopo la sconfitta subita in Champions League contro l’Atletico Madrid. Di seguito gli spunti più interessanti per il fantacalcio.

DI FRANCESCO SU SCHICK

La prima buona notizia riguarda l’attaccante ceco che ritorna disponibile dopo il lungo stop che lo ha costretto a stare fuori per più di un mese. A detta di Di Francesco “sarà sicuramente convocato, si è allenato con la squadra senza avvertire fastidio. Sicuramente non partirà dall’inizio ma sarà a disposizione e ne siamo felici”.

DI FRANCESCO TRA KOLAROV ED EMERSON

Interrogato sulla possibilità di un turno di riposo per il serbo, Di Francesco ha risposto chiaramente: Non è ancora nella migliore condizione per partire dall’inizio, però è in grande crescita. Appena lo vedrò nel modo giusto, avrà la chance di scendere in campo. Per adesso continuerà a giocare Kolarov“.

DI FRANCESCO SU STROOTMAN TITOLARE

“Se andiamo a guardare i dati, Strootman è stato il giocatore che ha corso più di tutti. Tutti eravamo abituati a vederlo con qualche gol in più o assist in più. Domani giocherà dall’inizio. Mi auguro che quanto prima possa ritrovare il gol e le giocate importanti per ritrovare la sua forza. L’episodio e la giocata aiuta a crescere. Lui si allena ad altissimo livello. Lui, come Pellegrini, stanno facendo fare il salto di qualità alla squadra”.

DI FRANCESCO SULLA CRISI DI GOL PER DZEKO

“Per me non svaria molto, si mette a disposizione più dei compagni che per se stesso. Di questo io ne sono molto felice. Nell’ultima gara magari non è stato brillantissimo, ma sono convinto che tornerà al gol, mi auguro da domani. Se l’attaccante non segna pesa un po’, lo so, ma ora conta più la squadra che il singolo. Lavorando così e mettendosi a disposizione del gruppo il gol arriva naturale. Crisi? Sono serenissimo. Anche lui giocherà domani dall’inizio.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy