Casa Roma: recuperati De Rossi e Paredes. Anche Manolas in campo a Genova?

Report del venerdì: tutte le ultime news dalla sede giallorossa.

di Alberto Prestileo

Dopo un 2016 ricco di vittorie e di soddisfazioni, Luciano Spalletti ha ripreso i lavori a Trigoria in vista del match tra la sua Roma ed il Genoa. Il tecnico toscano ha trovato un paio di ottime notizie di rientro dalle vacanze, vale a dire i recuperi di Daniele De Rossi e Leandro Paredes.

ROMA: REPORT ALLENAMENTO

Nell’allenamento odierno, Spalletti ha svolto una sessione video iniziale, per analizzare al meglio il Genoa e le sue caratteristiche con i giocatori. Al termine di questa, i giallorossi sono scesi in campo per una seduta tecnica, iniziata con un torello e poi continuata con una partitella a campo ridotto. Si è allenato regolarmente in gruppo Manolas, che dovrebbe essere in campo domenica.

ROMA: REPORT INFORTUNATI E SQUALIFICATI

In ottica Genoa, Spalletti ha recuperato sia Paredes che De Rossi. Due recuperi fondamentali, che permettono al tecnico di riavere il proprio centrocampo al completo. Si sono fermati invece Thomas Vermaelen, alle prese con l’ennesimo infortunio della stagione, e Francesco Totti, sofferente di un risentimento infiammatorio al tendine d’Achille destro. Entrambi hanno lavorato a parte.

Vermaelen: risentimento muscolare al polpaccio (recupero 19° giornata).

Totti: risentimento infiammatorio al tendine d’Achille destro (in dubbio 19° giornata).

Florenzi: lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro.

ROMA INTERVISTE: SPALLETTI

L’allenatore della Roma è stato intervistato da Sky Sport, facendo sia un bilancio del 2016, anno del suo ritorno sulla panchina giallorossa, sia uno previsionale per il 2017: “Abbiamo fatto numeri importanti nel 2016, vero. Adesso dobbiamo essere bravi a partire da quella base per metterci qualcosa sopra. L’obiettivo è infatti migliorare quanto fatto l’anno scorso sotto tutti gli aspetti e fare questo significherà arrivare a qualcosa di molto vicino al vincere qualcosa”. La Roma è una squadra imbattuta all’Olimpico e meno irresistibile fuori: è in trasferta che dovete compiere il salto di qualità? “Direi di sì anche perché ora abbiamo quasi tutte trasferte. Il Genoa è poi una grande squadra e non sarà facile. Ma per quello che ho visto in questi giorni, ci sono ragazzi che sono venuti a lavorare in maniera molto seria. Questa è la strada giusta. Quali saranno le difficoltà con il Genoa? L’impatto fisico della squadra ligure ad inizio gara soprattutto. Se riusciremo a sostenere la squadra rossoblu da un punto di vista di forza e di pressione fisica potremo fare bene: ricordiamoci che il Genoa ha messo sotto la Juventus“. Dal mercato di gennaio che cosa vi aspettate? “Al riguardo mi fa piacere innanzitutto dire che a me la squadra sta bene così come è e che io credo in questa squadra. Qualcuno ha criticato che non abbiamo in rosa un numero adeguato di giocatori per sopperire a tutte e tre le competizioni nei momenti caldi della stagione, visto che ci sarà un periodo in cui per 3-4 settimane giocheremo ogni 3 giorni. Io penso che, se non succede qualcosa di particolare, noi riusciremo a sopperire a questo periodo e quindi anche a qualche mancanza di giocatore che si è infortunato. Se poi qualcuno, come è successo per Iturbe, vuole andare a fare un’esperienza diversa altrove, noi lo dobbiamo un po’ accontentare. Però poi ci vengono a mancare delle pedine e quindi chi partirà verrà sostituito. Per cui se sul mercato passa qualcosa che ci sembra interessante dobbiamo approfittarne per rafforzare numericamente la squadra“. Lei è favorevole a giocare in Italia durante le vacanze natalizie come in Inghilterra? “Tutti i giocatori dicono che giocare è sempre bello: la differenza la fa la partecipazione del pubblico. Nelle gare infrasettimanali in Italia ad esempio c’è poco pubblico. Ai calciatori piace il contatto fisico con il tifoso, dal vivo. Questo concetto secondo me va legato al fatto di avere degli impianti adeguati ad ospitare al meglio il pubblico. Se quindi noi riusciremo a riportare i tifosi allo stadio e ad avere strutture addobbate a festa e in grado di accogliere le famiglie, sarà un piacere giocare sempre, anche il giorno di Natale“.

FANTAPILLS

fantapills_03

– Dzeko: siamo certi che il bosniaco vorrà festeggiare il nuovo anno gonfiando la rete di Marassi. Imprescindibile.

– Perotti: contro la sua ex squadra, l’argentino potrebbe scatenarsi. Difficile lasciarlo fuori, anche perché Spalletti lo ha sempre preferito ad El Shaarawy

– Naingollan: per noi, “er ninja” è sempre a rischio bonus. Ha lasciato il 2016 in forma smagliante e siamo certi che vorrà cominciare bene anche il 2017

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy