Casa Roma: Il ritiro di Pinzolo si conclude con una vittoria

Sotto gli occhi di Spalletti si mettono i evidenza un super Perotti e un buon Dzeko, senza dimenticare il “solito” Totti.

di Riccardo Cerrone, @riki171980

Finisce con una vittoria per 3-2 contro il Terek Grozny l’amichevole che conclude il ritiro di Pinzolo della Roma. Sotto gli occhi di tantissimi tifosi giallorossi giunti dalla Capitale, la Roma ha affrontato i russi in un test di spessore superiore rispetto alla prima uscita del ritiro.

IL TABELLINO – ROMA-TEREK GROZNY 3-2 (1-0 pt.)

ROMA (4-3-3): Lobont; Torosidis (dal 40′ s.t. Di Livio), Manolas (dal 1′ s.t. Gyomber), Juan Jesus (dal 32′ s.t. Marchizza), Mario Rui (Seck dal 1′ s.t.); D’Urso (dal 1′ s.t. Iturbe), Strootman (dal 25′ s.t. De Santis), Palmieri; Salah (dal 1′ s.t. Totti), Dzeko (dal 25′ s.t. Ponce), Perotti (dal 1′ s.t. Ricci). All. Spalletti.

TEREK GROZNY (4-2-3-1): Gorodov; Utsiev, Semenov, Rodolfo, Pliev; Kuzyaev, Piriz; Ivanov, Grozav, Mitrishev (dal 1′ s.t. Lebedenko); Balaj (dal 22′ s.t. Ablaye). All. Rakhimov.

MARCATORI: Perotti (R) al 41′ p.t.; Grozav (T) al 9′ e 36′, Dzeko (R) all’11’, Marchizza (R) al 41′ s.t.

ARBITRO: Donda di Cormos.

NOTE: Spettatori: 3.500 circa. Ammoniti: nessuno. Angoli: 8-7.

MATCH REPORT

Il match ha dato ottime risposte al tecnico Spalletti che ha avuto la possibilità di testare la costante crescita delle prestazioni di Perotti, Mario Rui, Palmieri, Dzeko e Totti. Da rivedere invece Iturbe, Torosidis e Ponce, apparsi indietro rispetto ai compagni. La Roma ha sulle gambe otto giorni di fatica e nei primi minuti la si vede imballata, tanto che il Grozny sfiora il vantaggio al 25′. Spalletti dà le chiavi del centrocampo a Strootman ed anche la fascia da capitano; alla sua sinistra gioca Palmieri. La Roma fatica e non poco, e il primo tempo finisce 1-0 grazie ad un gol di Perotti, ma anche grazie alla complicità del portiere avversario. Senza Gerson, Alisson e Vainqueur, che hanno lasciato il ritiro in anticipo per motivi personali, nella ripresa Spalletti passa lala rivoluzione e agli esperimenti: nel 4-2-3-1 la mediana è composta da Torosidis e Palmieri. La sua Roma però viene presa alla sprovvista: con un’imbucata il Grozny passa in vantaggio, battendo un discreto Lobont che nel resto del match si è saputo ben disimpegnare. L’ingresso di Totti però aveva già mosso qualcosa nella regia avanzata, e proprio su una sua invenzione nasce il gol di Dzeko. Grozav spara un missile per il 2-2 dei russi, sul quale il portiere giallorosso poteva fare meglio, ma alla fine ci pensa Marchizza a mettere a segno il 3-2.

Calci di punizione ed angoli a carico di Perotti, finché nel secondo tempo con l’ingresso di Totti i calci da fermo sono diventati di sua competenza.

LA ROMA VERSO GLI STATI UNITI

Archiviata la partita con il Grozny, la Roma ha chiuso le valigie ed il ritiro di Pinzolo: next stop Stati Uniti d’America per una tournée dal sapore importante. Questo il programma dei giallorossi con le tappe di avvicinamento alla nuova stagione:

  • 22 luglio: sorteggio del campionato di serie A;
  • 23-30 luglio: allenamenti a Boston;
  • 1 agosto: Roma-Liverpool a St. Louis;
  • 3 agosto: Montreal Impact-Roma a Montreal;
  • 5 agosto: sorteggio dei playoff di Champions League;
  • 10-12 agosto Hertha Berlino-Roma (data da definire);
  • 16-17 agosto: andata dei playoff di Champions League;
  • 20-21 agosto: prima giornata di serie A;
  • 23-24 agosto: ritorno dei playoff di Champions League.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy