Napoli, Ospina: da “sconosciuto” a punto fermo della difesa azzurra

David Ospina è arrivato a Napoli negli ultimi giorni di mercato estivo: dopo qualche incertezza, si è conquistato la fiducia di Ancelotti e dei tifosi.

di Patrizia Monaco

In estate, il Napoli ha affrontato una rivoluzione interna che ha visto partire due “colonne” partenopee, Reina e Sarri: se il secondo è stato degnamente sostituito da Carlo Ancelotti, per quanto riguarda il primo le cose non sono andate come previsto. Sarebbe infatti dovuto essere Alex Meret a sostituire il portiere spagnolo, leader indiscusso dello spogliatoio azzurro, ma un brutto infortunio nel pre-campionato non hanno ancora permesso al portierino friulano di scendere in campo in una gara ufficiale.

Nel corso delle amichevoli estive non è riuscito poi a convincere Orestis Karnezis, apparso troppo incerto per poter affrontare le delicate gare di Champions. Ecco spiegato il motivo per cui De Laurentiis ha cercato di contenere il danno, correndo ai ripari e acquistando in extremis il portiere colombiano David Ospina.

OSPINA, DALL’INCERTEZZA ALLA FIDUCIA DI ANCELOTTI

Seppur al principio non convincesse fino in fondo la tifoseria napoletana, il classe ’88 è riuscito a conquistarsi la fiducia di tutti, compreso De Laurentiis che sta pensando seriamente di riscattarlo, sfoggiando prestazioni di tutto rispetto contro avversarie italiane ed europee (basti pensare alle sfide contro Liverpool e PSG).

Anche i fantallenatori si sentono più tranquilli nel momento in cui si ritrovano a schierare Ospina titolare, anche se finora è riuscito a rimanere imbattuto soltanto contro il Sassuolo, a differenza di Karnezis che, complice il fatto di essere stato schierato in sfide più semplici, ha portato a casa ben tre clean sheet.

Cosa accadrà, però, quando tornerà arruolabile Alex Meret? Probabilmente l’alternanza tra i due continuerà ad esistere, per buona pace di quei fantallenatori che non sono riusciti ad acquistare la coppia. Bisognerà poi capire chi sarà impiegato maggiormente in Campionato e chi in Champions, ma per quello c’è soltanto da attendere il recupero del portiere ex Udinese, la cui data definitiva del rientro rappresenta sì un bel mistero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy