Milan: Higuaín stecca, per Cutrone l’occasione è ghiotta

Dal possibile e classico gol dell’ex, al timore di una squalifica pesante, dopo l’espulsione rimediata nei minuti finali di Milan-Juventus.

di Matteo Previderio

Che Gonzalo Higuaín fosse un giocatore emotivo, non lo scopriamo di certo oggi. Ma nel match di ieri contro la Juventus, il Pipita ha sicuramente tirato fuori il peggio di sé. Perché realizzare un gol contro la squadra che nella sessione estiva del mercato, anche e soprattutto per esigenze di bilancio, ti ha scaricato, era un po’ il suo sogno e quello di tutti i tifosi milanisti. Purtroppo però, l’attaccante argentino ha prima conteso il calcio di rigore al compagno Kessié, neutralizzato poi da Szczesny, e successivamente, per concludere una serata negativa sotto tutti i punti di vista, ha perso le staffe nei confronti dell’arbitro, rimediando il cartellino rosso.

MILAN, HIGUAÍN: IL MOMENTO NO!

È lui l’attaccante di cui il Milan aveva bisogno? Certamente sì! La carriera di Gonzalo parla per lui, ma qualcosa nella sua testa deve cambiare, perché ad un club come il Milan serve il miglior Higuaín e non quello visto ieri sera. Bisogna però dire che, nonostante i 7 gol realizzati in questa stagione − 5 in Campionato, 2 in Europa League − il Pipita sta dimostrando ancora una volta di non essere sempre decisivo nei grandi appuntamenti. Non è solo ed esclusivamente colpa sua, ma è un dato di fatto che in queste prime 12 giornate, l’attaccante ex Juventus sia andato a segno contro Cagliari, Atalanta, Chievo e Sampdoria, fallendo invece nei match più complicati, contro Napoli, Roma, Inter e Juventus.

La sfida di ieri era senza alcun dubbio molto sentita per lui, che, con un post sul proprio profilo Instagram, ha voluto chiedere scusa così: “Voglio chiedere scusa a tutti per il comportamento avuto ieri in campo, ai miei compagni, alla società ed ai tifosi che da ieri mi stanno dimostrando ancor di più il loro affetto. Mi faccio carico delle mie responsabilità e farò il possibile perché tutto ciò non ricapiti”.

MILAN, CUTRONE IN RAMPA DI LANCIO

In attesa di scoprire le giornate che il Pipita dovrà saltare, a sorridere è certamente Patrick Cutrone, che dovrebbe rimpiazzare l’argentino alla ripresa del Campionato. Il Milan volerà a Roma per sfidare la Lazio e la punta classe 1998, apparso uno dei più in forma in casa rossonera, cercherà di sfruttare al meglio questa occasione. Al momento, il giovane attaccante ha realizzato appena 2 gol in Campionato, subentrando quasi sempre a partita in corso, e solo in tre occasioni da titolare. L’assenza forzata di Gonzalo è un’occasione che Cutrone dovrà sfruttare al meglio, cercando di convincere Gattuso all’idea che questa squadra può tranquillamente giocare con le due punte.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy