Milan, Higuain-Cutrone insieme si può: Gattuso passa alle due punte

Milan, Higuain-Cutrone insieme si può: Gattuso passa alle due punte

Il tecnico del Milan Gattuso contro la Sampdoria ha schierato per la prima volta dal 1° minuto la coppia offensiva Higuain-Cutrone che ha dimostrato di poter coesistere

di Marco Spartà, @marcosparta91

Il Milan ha ritrovato la vittoria ieri nel posticipo delle 18:00 della decima giornata di campionato contro la Sampdoria. Grinta e carattere hanno permesso ai rossoneri di strappare un sofferto 3-2 che è valso tre punti importanti per la classifica, dove la squadra di Gennaro Gattuso, con una gara ancora da recuperare, ha raggiunto al quinto posto Fiorentina, Sassuolo, Roma e la stessa Sampdoria. Un successo che restituisce anche morale alla squadra rossonera, reduce da due sconfitte tra campionato ed Europa League, che adesso deve rimettersi in carreggiata per cercare di centrare l’obiettivo stagionale.

Ieri contro i blucerchiati sono risultati decisivi i due centravanti Gonzalo Higuain e Patrick Cutrone, schierati titolari insieme per la prima volta in stagione, che viaggiano ad una media reti pazzesca. I due bomber hanno messo a segno le prime due reti contro la difesa meno perforata del campionato, poi ci ha pensato Suso nella ripresa a chiudere la pratica vittoria.

MILAN: IL TANDEM HIGUAIN-CUTRONE SPINGE VERSO IL 4-4-2

Il Milan mercoledì scenderà in campo per recuperare la gara contro il Genoa, rinviata dopo la tragedia del ponte Morandi, e potrà contare ancora sui due attaccanti che insieme sino a questo momento hanno realizzato complessivamente 12 reti. Il Pipita, dopo un avvio incerto, sta tornando a segnare con continuità: 5 gol e 1 assist in campionato e 2 in Europa League in 10 presenze. Leggermente più basso il rendimento del giovane Cutrone che in 9 presenze ha realizzato 5 reti ed un assist (2 in Serie A e 3 in Europa).

Le due punte insieme garantiscono gol e maggior peso specifico all’attacco rossonero, che adesso dovrà definitivamente rimodellarsi. Il classico modulo usato da Gattuso con il tridente, dunque, dovrà lasciare spazio al 4-4-2 visto ieri contro la Sampdoria, con Suso più arretrato in linea con i centrocampisti. Lasciare anche uno dei due centravanti in panchina, soprattutto dopo la prova di ieri, sembra adesso praticamente impossibile. Se qualcuno aveva ipotizzato che i due attaccanti insieme in campo si sarebbero schiacciati i piedi, adesso dovrà ricredersi dato che hanno dimostrato più volte di cooperare e segnare con l’unico obiettivo di far vincere la squadra rossonera.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy