Milan, Gattuso va via: “Lascio la panchina rinunciando ai due anni di contratto”

Milan, Gattuso va via: “Lascio la panchina rinunciando ai due anni di contratto”

Pochi minuti fa sono arrivate le dimissioni del tecnico rossonero

di Fabiola Graziano, @grazianofaby
Gattuso Milan 2018

Dopo quella della Juventus, da oggi anche la panchina del Milan è priva di un proprietario a causa delle dimissioni di Gennaro Gattuso. L’ormai ex tecnico rossonero ha affidato il proprio sfogo a La Repubblica, ponendo l’accento sulla rinuncia dei rimanenti due anni di contratto, che tradotti in numeri sarebbero equivalsi a circa 5,5 milioni di euro netti fino al 30 giugno 2021.

Alla base della sofferta decisione di Gattuso, alla quale dovrebbero seguire nelle prossime ore anche le dimissioni di Leonardo, ci sarebbe l’impossibilità di sposare la linea del nuovo Milan di Gazidis, con cui il mister calabrese si era incontrato nella giornata di ieri.

LE PAROLE DI GATTUSO

“Decidere di lasciare la panchina del Milan non è semplice. Ma è una decisione che dovevo prendere. La mia è una scelta sofferta, ma ponderata. Rinuncio a due anni di contratto perché la mia storia col Milan non potrà mai essere una questione di soldi. Non c’è stato un momento preciso in cui ho maturato questa scelta, è stata la somma di questi diciotto mesi da allenatore di una squadra che per me non sarà mai come le altre, mesi che ho vissuto con grande passione, mesi indimenticabili”.

Si attende ora il comunicato ufficiale del Milan, nonché l’eventuale conferenza stampa di addio.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy