Milan, è finito il calvario per Conti

Milan, è finito il calvario per Conti

L’esterno del Milan, Andrea Conti, potrebbe tornare in campo per qualche minuto domenica contro il Parma dopo un’assenza di oltre 15 mesi.

di Marco Spartà, @marcosparta91
conti-milan

Il Milan ieri ha ottenuto un pareggio in casa della Lazio rischiando anche di portare a casa i tre punti, dato che la rete del definitivo 1-1 di Correa è arrivata allo scadere in pieno recupero. Adesso la formazione di Gattuso ospiterà il Dudelange nella 5a giornata della fase a gironi dell’Europa League, per provare a chiudere definitivamente il discorso sedicesimi e non rischiare di abbandonare la competizione prima del previsto.

Dopo la gara contro il club lussemburghese, il Diavolo rimarrà tra le mura amiche di San Siro per affrontare il Parma e questa partita potrebbe essere una giornata speciale per un giocatore della formazione milanista: Andrea Conti. Difatti, l’esterno rossonero potrebbe tornare in campo nel lunch match di domenica dopo oltre 15 mesi d’assenza, dovuti alla rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e alla successiva lesione dello stesso legamento.

CONTI, RIENTRO IN GRUPPO E DOPPIETTA CONTRO LA PRIMAVERA

In realtà, questo lungo calvario di Conti era terminato ad inizio novembre, quando il mister della Primavera del Milan gli fece disputare la gara di campionato contro il Chievo, ma la sconfitta per 2-0 scaldò gli animi e le ripetute e animate proteste dell’ex Atalanta  nei confronti del direttore di gara gli sono costate ben tre giornate di squalifica, che hanno prolungato ulteriormente il suo stop ai box.

Durante l’ultima sosta per le Nazionali poi, il tecnico Gennaro Gattuso lo ha mandato in campo in amichevole con il gruppo della Prima Squadra rimasto a Milanello contro la Primavera, e le risposte sono arrivate. Una buona prestazione coronata con una doppietta hanno fatto intuire all’allenatore che Conti è pronto per tornare in campo, tanto da essere già convocato contro la Lazio. Domenica contro il Parma invece, secondo quanto riportato da Tuttosport, il giocatore potrebbe addirittura tornare in campo dopo 462 giorni dall’ultima volta (in Milan-Cagliari del 27 agosto 2017, ndr).

Ovviamente l’esterno rossonero non partirà titolare, dato che nelle gambe non ha i novanta minuti, bensì solo 15-20, ragion per cui si prevede un ingresso in campo nel finale. A onor del vero, il terzino sarebbe potuto tornare in campo già domani sera contro il Dudelange, ma visto il prolungato infortunio il Milan non lo ha inserito nella lista Uefa. Il recupero di Conti potrebbe rivelarsi molto importante per il mister rossonero, considerato il cospicuo numero di giocatori che sono attualmente fermi in infermeria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy