Conferenza Milan – Montella: “Romagnoli vuole esserci, Bacca arrabbiato e Suso può giocare ovunque”

Il tecnico rossonero parla alla vigilia della partita di domani sera contro l’Atalanta di Gasperini. Da Montolivo a Romagnoli, da Lapadula a Bacca, per finire al modulo. Vediamo gli spunti più interessanti per il Fantacalcio dalla conferenza stampa di Milanello.

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

Il tecnico rossonero Vincenzo Montella parla alla vigilia dell’incontro di domani sera a Bergamo contro l’Atalanta di Gasperini. Per i rossoneri un vero spareggio per l’Europa League. Vediamo nella conferenza di Milanello gli spunti più interessanti per la partita della 36a giornata della Serie A TIM.

MONTELLA SUI SINGOLI

Su Montolivo:Abbiamo sentito la sua mancanza. Adesso sta bene, è pronto da una decina di giorni. Non so se ha i 90′ minuti nelle gambe, ma in questo momento sono fondamentali le motivazioni e quindi ci sono possibilità che giochi dal primo minuto“.

Su Romagnoli:Non è in condizioni ottimali. Lui vuole esserci, sta stringendo i denti, vedremo nelle prossime ore“. Ancora sul centrale rossonero: “Il ragazzo si allenando, stiamo cercando di rimetterlo a disposizione per domani. Se non dovesse farcela? Stiamo provando entrambe le situazioni“.

Su Lapadula e Bacca:Sono due giocatori diversi: Lapadula ti permette di tenere più palla, mentre Bacca ti garantisce maggiore finalizzazione. Stanno bene entrambi“. Su Bacca:Lo vede molto arrabbiato“.

Su Suso:Può giocare dappertutto. Nell’ultimo periodo è meno brillante, ma domani giocherà anche se non so ancora in quale ruolo“.

Su Plizzari:Sono contento che è stato convocato per il Mondiale Under 20. E’ un orgoglio per lui e per il Milan“.

MONTELLA TRA MILAN E ATALANTA

Sulla settimana della squadra:E’ stata una settimana di presa di coscienza. Abbiamo cercato di prepararci alla gara di domani contro una squadra in forma. Dobbiamo farci trovare pronti. Abbiamo lavorato soprattutto sulla testa dei ragazzi, serve maggiore spensieratezza. La gara di deciderà sui duelli individuali“. Ancora sul Milan:La squadra sta bene a livello fisico. I ragazzi sono sensibili, sono vicini a raggiungere un obiettivo importante e quindi c’è un po’ di ansia in più. Se sei libero di testa, giochi meglio e quindi il mio compito è quello di far giocare i ragazzi più liberi“.

Sul modulo:Un sistema di gioco non può essere statico. Si dà troppa importanza ai moduli, l’importante è mantenere i principi di gioco che abbiamo avuto finora“.

Sull’Atalanta:E’ bello giocare contro il loro, è un squadra modello per come sono organizzati, Gasperini sta facendo un ottimo lavoro. Sarà una gara stimolante, la vivo come una finale. per noi vale di più che per loro. Mi aspetto una partita con tanti duelli, mi auguro che l’Atalanta sia un po’ distratta“. Ancora sull’Atalanta:Durante l’anno ha dimostrato grande spirito e grande organizzazione. Hanno saputo superare anche alcuni momenti di difficoltà, Gasperini ha dimostrato di avere una squadra solida. Merita questa posizione in classifica. Io sono molto stimolato da questa partita“.

Sulla gara di andata:Alla fine mi ero lamentato forse un po’ troppo perchè era stata una gara troppo spezzettata e quindi me ne scuso . Per vincere le partita saranno fondamentali i duelli individuali, quindi servirà una grande condizione fisica“.

Sulla partita:Dobbiamo resettare la testa, dobbiamo giocare con maggiore spensieratezza e con la mente sgombra“.

MONTELLA TRA EUROPA E FUTURO

Sull’Europa League: “Ti può dare tante opportunità. E’ una competizione che nella seconda parte diventa molto interessante. Giocare una finale è sempre una grande aspirazione per un giocatore. Arrivare in Europa è fondamentale, abbiamo le possibilità di qualificarsi. Siamo concentrati sull’Atalanta, che è una squadra che è maturata tanto in questa stagione. Sono molto stimolato“.

Sul suo futuro:Io sento la stima della società, che si è esposta in maniera chiara sia con me che pubblicamente. Sono felice di allenare il Milan, i rumors non mi disturbano. Il Milan deve giocare sempre per vincere e questa cosa mi stimola molto. Sono felicissimo di stare qui“.

Fonte Milan News.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy