Conferenza Milan – Montella: “Calhanoglu non è al massimo, Cutrone potrebbe partire titolare”

Il tecnico rossonero è intervenuto alla vigilia della prima trasferta di Campionato contro il Crotone.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Vincenzo Montella e il suo Milan ripartono in Campionato dopo l’entusiasmante gara di andata nei preliminari di Europa League. Vediamo assieme gli spunti più interessanti della conferenza stampa tenuta dal tecnico rossonero in vista della trasferta di domani a Crotone.

MONTELLA SUL CROTONE

“Prima si gioca contro se stessi, poi contro gli avversari. Dobbiamo pensare alla nostra concentrazione, poi al Crotone. La partita presuppone tantissime insidie, non ci vuole frenesia, serve umiltà”.

MONTELLA SULLA FORMAZIONE

“Ho ancora dei dubbi, soprattutto avendo giocato giovedì. Ho idee, ma non chiarissime, molto dipende anche dal recupero dei giocatori. Cutrone oggi era tra i titolari, ma non è detto che la formazione sarà quella provata oggi”.

MONTELLA SU MONTOLIVO

“Giovedì ha fatto una grande prestazione, non so da quanto non segnasse una doppietta. Fa parte del nostro progetto tecnico, è coinvolto e fa parte della squadra”.

MONTELLA SU CALHANOGLU

“Ha un grande spirito, ha voglia di essere protagonista. E’ partito un po’ indietro, ma ha grande spirito e qualità. Mi intriga molto. Sta crescendo velocemente, ma non è ancora al massimo: ci lavoreremo”.

MONTELLA SU NIANG E L’ATTACCANTE ESTERNO

“La società sa il mio pensiero, sanno cosa fare. Hanno speso 60 giorni per il Milan senza dormire, faranno quanto possibile per migliorare una squadra già competitiva. Vediamo cosa si potrà fare ancora”.

MONTELLA SU BONAVENTURA E ROMAGNOLI

“Sono stati fatti esami per Bonaventura: non ci voleva, ma non è nulla di grave, la sosta sarà importante. Romagnoli sta crescendo benissimo, ho preferito lasciarlo a casa per farlo lavorare e magari averlo a disposizione giovedì prossimo”.

MONTELLA SUL TURNOVER

“Ci tengo ancora una volta a ringraziare chi non è convocato per scelta tecnica, grazie all’ottimo atteggiamento. Turnover? E’ inevitabile, giocando ogni tre giorni. L’ampio risultato in Europa farà crescere fisicamente chi ha bisogno di crescere. Non vogliamo sottovalutare il ritorno perchè è un impegno internazionale, la partita sarà onorata e preparata come quella dell’andata”.

MONTELLA SU KALINIC

“Penso solo al presente, ovvero al Crotone”.

MONTELLA SU KESSIÈ

“E’ un giocatore forte fisicamente, che sa inserirsi ed è intelligente tatticamente. Mi auguro che possa migliorare sotto tutti gli aspetti, ha tutte le possibilità”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy