Casa Milan: nella prima uscita stagionale poker al Lugano con le reti di Cutrone, Crociata, Sosa e Gustavo Gomez

Molta curiosità per i nuovi acquisti in questa prima uscita stagionale, ma la notizia più importante arriva dal rinnovo di Gigio Donnarumma, che firma un contratto quadriennale e si legherà ai colori rossoneri fino al 2021.

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

Buona la prima per il nuovo Milan di Montella contro il Lugano. I rossoneri calano il poker (1-0 nel primo tempo) con le reti di Cutrone, Crociata, Jose Sosa e Gustavo Gomez. Montella come previsto è partito col 4-3-3, con Calahnoglu che ha giocato a sinistra nel tridente visto l’assenza di Bonaventura. Esordi positivi per Kessie e Ricardo Rodriguez  (vicino al gol).

Foto LaPresse - Spada 11 Luglio 2017 - Milano (Italia) - Casa Milan - Donnarumma a Casa Milan con Fassone e Mirabelli dopo l'ufficializzazione del rinnovo del contratto Nella foto: Donnarumma Fassone e Mirabelli Photo LaPresse - Spada July 11, 2017 Milan (Italy) - Casa Milan - Sport Soccer Donnarumma sign contract with A.C. Milan In the pic: Donnarumma Fassone e Mirabelli

Ma la notizia più importante della giornata è il rinnovo di Gigio Donnarumma come riporta il sito ufficiale del club rossonero: “AC Milan comunica di aver prolungato al 30 giugno 2021 il contratto di Gianluigi Donnarumma. È stato raggiunto, dunque, l’accordo per il rinnovo di contratto del nostro portiere. Una bella notizia per la società, che ha fortemente voluto e insistito per la firma, il ragazzo e i tifosi. La storia rossonera di Donnarumma continua. La notizia è ufficiale e dà una svolta al nostro calciomercato, che passa soprattutto dagli acquisti – finora sette in un mese e mezzo – ma anche dalla conferma dei pezzi più pregiati già presenti in rosa. E il classe ’99 è quello più giovane e promettente. Talento unico, recordman in Serie A e protagonista di due stagioni strepitose: difenderà ancora i pali del nuovo Diavolo di Vincenzo Montella, che nel 2017-18 punterà chiaramente ad un campionato di spessore.”

REPORT LUGANO – MILAN 0-4

IL TABELLINO

LUGANO (3-5-2): Da Costa; Rouiller, Sulmoni, Golemic (15’st Kovacic); Mihajlovic (32’st Andreoni), Guidotti (22’st Milosavljevic), Sabbatini, Mariani (38’pt Vecsei), Schappi (15’st Crnigoj); Culina (1’st Junior), Marzouk. A disp.: Crescenzi, Russo, Martignoni. All.: Pierluigi Tami.

MILAN (4-3-3): Storari (1’st Gabriel); Abate (1’st De Sciglio), Musacchio (1’st Zapata), Paletta (1’st Gomez), Rodriguez (1’st Antonelli); Kessie (1’st Mauri), Montolivo (1’st Sosa), Bertolacci (1’st Zanellato) (41’st Gabbia); Borini (1’st Crociata) (41’st Simic), Cutrone (1’st Bacca), Calhanoglu (1’st Niang). A disp.: Guarnone. All.: Vincenzo Montella.

Arbitro: Luca Gut.
Gol: 2′ Cutrone (M), 18’st Crociata (M), 38’st Sosa (M), 45’st Gomez (M).

Il Milan passa in vantaggio al secondo minuto di gioco grazie ad un assist di Bertolacci per Cutrone dopo una combinazione con Kessie. Nel primo tempo da segnalare un filtrante di Calhanoglu per Ricardo Rodriguez: l’ex Wolfsburg con una finta si sposta il pallone sul destro e prova a soprendere Da Costa sul primo palo, ma il portiere devia in angolo. La prima frazione non regala sussulti fino al 45′, quando Storari viene chiamato in causa respingendo una conclusione di Schappi coi piedi.

Nella ripresa parte la girandola dei cambi, con Montella che cambia l’intera formazione: Gabriel, De Sciglio, Zapata, Gustavo Gomez, Antonelli, Jose Mauri, Sosa, Zanellato, Niang, Bacca, Crociata. Ed è con le seconde linee che si vede un Milan più in palla: Jose Mauri sale in cattedra e serve gli assist per i gol di Crociata e Jose Sosa. Nel finale arriva lo stacco di testa di Gustavo Gomez su angolo di Sosa. 

LE PAROLE DI MONTELLA NEL DOPO GARA

Sul rinnovo di Donnarumma: “L’ho saputo adesso. È stata una lunga telenovela ma era importante arrivare al risultato finale. Gigio è nostro figlio, adesso avrà bisogno di sostegno e lui dovrà essere più tranquillo e più forte. Ora è un calciatore a tutti gli effetti, anzi un campione a tutti gli effetti. Sono contento, credo che per lui sia la scelta giusta. Negli ultimi giorni la situazione era abbastanza delineata. Non so cosa gli dirò, forse gli chiederò perché non ha fatto l’esame”.

Su Calhanoglu: “Credo che possa giocare ovunque. Con un pizzico di libertà in più può esprimere di più il suo talento. Il calcio italiano richiede anche un minimo di disciplina. È molto motivato, lo si è visto anche oggi, ha recuperato qualche palla in scivolata. Credo debba crescere fisicamente e lo sa anche lui. Credo che troveremo un grande calciatore”.

Sul possibile arrivo di Biglia: “So che la società sta lavorando bene e può fare ancora qualcosa”.

Sul centravanti: “Sapete più di noi, tutte le squadre sono migliorabili. Siamo attenti, vediamo il mercato. Siamo in sintonia con il direttore per cercare di individuare i profili giusti”.

Sull’amichevole odierna: “Ho visto un ottimo atteggiamento. Dal punto di vista tattico. Nel primo tempo non potevo chiedere di più, non abbiamo avuto tante indicazioni. Vedo un grande spirito, siamo solo alla prima settimana di lavoro. C’è grande entusiasmo anche dai calciatori che sono rimasti. Quelli che sono arrivati hanno un grande spirito”.

Fonte Milan News

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy