Casa Milan: Bonaventura e Suso regalano i quarti di Coppa Italia

Report del venerdì: tutte le ultime news dalla sede rossonera.

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

Il Milan porta a casa la prima vittoria nel doppio confronto contro il Torino. Negli ottavi di Coppa Italia, dopo una partita molto combattuta, la compagine rossonera ribalta lo svantaggio di Belotti nel primo tempo, con le reti nella ripresa di Kucka e Bonaventura. Da oggi testa al Campionato per il posticipo di lunedi sera, questa volta a Torino, dove Sinisa Mihajlovic e la truppa granata guidata da un grande Belotti vorrà vendicare l’eliminazione dalla Tim Cup.

MILAN: REPORT COPPA ITALIA

IL TABELLINO: MILAN-TORINO 2-1
MARCATORI: pt 27′ Belotti (T); st 16′ Kucka (M), 19′ Bonaventura (M).
MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate (33′ st Calabria), Paletta, Gomez, De Sciglio; Kucka (34′ st Pasalic), Sosa, Bertolacci; Suso, Lapadula, Bonaventura. (Storari, Plizzari, Ely, Honda, Poli, Zapata, Vangioni, Cutrone, Bacca, Locatelli). All. Montella.
TORINO (4-3-3): Hart; De Silvestri, Rossettini, Moretti, Barreca; Benassi, Valdifiori (36′ st Obi), Baselli (26′ st Maxi Lopez); Iturbe (20′ st Boye), Belotti, Ljajic. A disp. Padelli, Cucchietti, Carlao, Zappacosta, Gustafson, Martinez, Lukic, Ajeti. All. Mihajlovic.
ARBITRO: Russo
CARTELLINI: espulso Barreca (T) per doppia ammonizione; ammoniti Lapadula, Abate (M).

Kucka Il Milan supera in rimonta il Torino e accede ai quarti di finale di Tim Cup, dove troverà la Juventus. Un primo tempo di dominio granata con a segno il solito Belotti dopo una bell’assist di Benassi. Il Torino chiude il primo tempo in vantaggio, ma non ha il merito di chiudere la gara. Nella ripresa scende in campo un’altro Milan: la manovra compassata e prevedibile della prima frazione è un lontano ricordo, grazie soprattutto ai due uomini più in forma del tridente, Suso e Bonaventura. Quest’ultimo sale in cattedra, fornendo dopo una serpentina l’assist a Kucka per il pareggio. Dopo neanche quattro minuti arriva il sorpasso rossonero: Suso pennella un’assist al centro dell’area, Bonaventura al volo in anticipo sui difensori granata trafigge un’incolpevole Hart. Da segnalare l’ottima prestazione di Gustavo Gomez al centro della difesa e del ritrovato Bertolacci, uomo in più per Montella nel mese di gennaio. José Sosa in cabina di regia invece è autore di una prestazione altalenante. In avanti Lapadula macchia la sua prova generosa con il possibile gol del 3-1 divorato nel finale, dopo aver messo a sedere Hart.

MILAN INTERVISTE: POST GARA MILAN-TORINO

Il tecnico Vincenzo Montella: “Nel primo tempo eravamo troppo lenti e abbiamo trovato un Torino molto abile. Il gol subito ci ha dato una spinta in più, ho visto una reazione. Nella ripresa siamo stati bravi a trovare il pareggio e andare in vantaggio, secondo me, meritatamente, contro un avversario ostico e ben messo in campo. È stata una grandissima vittoria”. Su Paletta: “Sta avendo un rendimento importante. È un giocatore utilissimo per noi, riesce a comandare la difesa. Non è più una sorpresa”. Su Deulofeu: “Lo conosco abbastanza bene, ma preferisco parlare dei giocatori che ho in rosa. È una situazione chiacchierata da qualche settimana, se arriverà ne parlerò volentieri, altrimenti va bene così. Comunque con Galliani ci confrontiamo”. Sugli italiani in campo: “Tanti di loro sono anche giovani e sono cresciuti nel nostro settore giovanile. Credo che qualsiasi squadra vincente nel mondo deve attingere dal proprio vivaio. Abbiamo molti ragazzi interessanti, come Calabria, che sta dimostrando di poter giocare nel Milan”. Su Bonaventura: “Ha sempre giocato esterno nel 4-4-2, ma può giocare ovunque. È un ragazzo che ha voglia di imparare, è un jolly molto prezioso, sia per il Milan che per la Nazionale”. Su Sosa e G.Gomez:Sono contento di coloro che hanno giocato meno. Sosa ha fatto benissimo in un ruolo non suo visto che è un trequartista, ha fatto un’ottima partita. Gomez è cresciuto alla distanza, deve ancora un po’ gestirsi a livello di irruenza”.

Giacomo Bonaventura: Nei secondi tempi cala un po’ il ritmo e i giocatori di maggiore qualità riescono a mettersi maggiormente in mostra”. Sulla partita:Nella ripresa abbiamo trovato giocate importanti. Dobbiamo migliorare nell’approccio alle partite, siamo partita poco carichi. Loro sono una grande squadra, lunedì non sarò facile”. Sulla gara di lunedì:Andremo lì per fare una grande prestazione”. Sul ruolo: “Quando una squadra è organizzata non ho problemi a giocare a centrocampo. Quando la squadra gira bene, anche i singoli fanno meglio”. Sul gol:So che Suso ha quel movimento e io cerco di attaccare. Lo faccio spesso, poi ogni tanto faccio gol. Lui mette sempre belle palle con il sinistro”.

Andrea Bertolacci: “Abbiamo disputato un primo tempo un po’ sottotono. Nella ripresa è sceso in campo un altro Milan, la voglia di vincere ha fatto la differenza. Dobbiamo pensare partita dopo partita. I complimenti fanno piacere, ma dobbiamo cercare la continuità. Dobbiamo continuare così, ora pensiamo a preparare al meglio la sfida di lunedì contro il Torino”. Sulla sua condizione: “Sono al 70%. Più gioco più trovo la condizione. Ho voglia di giocare, ma starà al mister fare le sue scelte. Oggi non è stata la mia miglior partita, ma conta il risultato. Le mie ultime prestazioni sono state migliori. Mi serve giocare, va bene così”. Sul suo ruolo: “Col mister variamo sempre. A me piace svariare e non dare punti di riferimento agli avversari”. Sul segreto del Milan: “La forza deriva dal gruppo italiano. È un gruppo unito, che sta facendo la differenza. Dobbiamo avere sempre più fame e non dobbiamo accontentarci- per migliorare dobbiamo guardare avanti, senza pensare alla Supercoppa. È stata una vittoria meritata, ma ora non bisogna più pensarci. Dobbiamo continuare a giocare così, con questo atteggiamento”. Sul quarto di finale con la Juventus: “Abbiamo dimostrato di poter tenere testa alla Juve. sarà una bella sfida e speriamo di fare risultato pieno”. Sul mercato: “Il gruppo è già importante così, se la società farà degli acquisti è per migliorarlo. Siamo già competitivi così”.

MILAN: REPORT INFORTUNATI E SQUALIFICATI

Oggi la squadra rossonera scenderà in campo per l’allenamento mattutino in vista del posticipo di lunedì sera a Torino. Ci sarà presubilmente lavoro di scarico per chi ha giocato ieri in Tim Cup e allenamento più sostenuto per chi non è sceso in campo come Bacca e Niang. Sono da valutare le condizioni di Antonelli, Mati Fernandez e Alessio Romagnoli, con quest’ultimo colpito da una sindrome influenzale. Prosegue il suo iter riabilitativo dall’infortunio al crociato il capitano Montolivo, che potrebbe anticipare i tempi del rientro in campo.

FANTAPILLS

fantapills_03

Bonaventura: De Silvestri ieri sera non riusciva a leggere la sua targa. Imprendibile nel secondo tempo: partita sontuosa a tutto campo, impreziosita da un’assist e dal gol partita. Man of The Match.

– Suso: è diventato un leader della squadra. Quando il Milan segna, c’è il suo zampino. Anche ieri assist al bacio per Bonaventura, ma soprattutto una quantità industriale di occasioni create.

– G.Gomez: sì, proprio lui. Chiamato a sostituire il febbricitante Romagnoli al fianco di Paletta, è stato autore di una grande prestazione. Respinge tutto quello che può, lottatore mai domo. Da un suo anticipo sontuoso su Belotti nasce il raddoppio rossonero.

Lapadula: il beniamino della curva rossonera stecca la prova. Non si discute la generosità, ma il gol divorato del 3-1 nel finale è un grossolano errore che un centravanti non può commettere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy