Casa Milan: Bacca in rampa di lancio. Turnover a centrocampo e Niang…

Report del giovedì: tutte le ultime news dalla sede rossonera.

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

Il Milan riparte con entusiasmo dopo la vittoria in Supercoppa Italiana a Doha contro la Juventus. A San Siro domenica arriva il Cagliari di Rastelli. L’ultima volta che il Milan non ha segnato in Campionato in casa contro il Cagliari risale al 1° giugno 1997, quando i sardi vinsero 1-0 grazie ad un gol di Muzzi. Nei successivi 13 incontri tra le due squadre a San Siro, i rossoneri sono invece sempre andati in gol contro i rossoblù.

MILAN: REPORT ALLENAMENTO

03/01/17 – La squadra si è ritrovata martedì a Milanello per una doppia seduta di allenamento agli ordini di Mister Montella. Rientro per Keisuke Honda e il gruppo di sudamericani, che hanno calcato i campi del centro sportivo di Carnago insieme al resto del gruppo. In mattinata i rossoneri hanno svolto un allenamento in palestra, mentre nel pomeriggio, dopo una prima fase di riscaldamento con un torello, la squadra ha lavorato sul campo centrale su possesso palla e tattica. La giornata si è conclusa con una partitella. Il gruppo si ritroverà a Milanello mercoledì alle 11 per un’altra doppia seduta in vista della prima uscita ufficiale del 2017, l’ultima del girone di andata, in programma domenica a San Siro alle 18 con il Cagliari.

04/01/17 – Continua la preparazione dei ragazzi di Mister Montella in vista della ripresa del Campionato in programma domenica alle 18 contro il Cagliari. Anche nella giornata di mercoledì, i rossoneri hanno svolto una doppia seduta. Si è partiti, in mattinata, con una fase di potenziamento in palestra. Nel pomeriggio, invece, la squadra si è allenata col pallone, iniziando la seduta sul campo rialzato con un torello per riscaldarsi. Si è passati poi ad un lavoro atletico con corse e allunghi sui 50 metri. In seguito il gruppo è stato diviso in due: sul ribassato esercitazione tattica con conclusioni a rete; sul rialzato, possesso ad alta intensità. La giornata si è poi conclusa con una partitella finale.
Da segnalare il rientro dal Sudamerica di Mati Fernandez, che ha svolto lavoro differenziato in palestra.

(Fonte Ac Milan.com)

MILAN: DISAMINA TATTICA IN VISTA DEL CAGLIARI

BaccaSi lavora duro a Milanello: Montella vuole ripartire con una vittoria in Campionato. Tre punti sono fondamentali per non perdere il treno dell’Europa che conta. In porta naturalmente ci sarà Donnarumma. Davanti alla difesa, il capitano Abate a destra, in mezzo Paletta e Romagnoli, mentre a sinistra De Sciglio è in vantaggio su Antonelli. Possibile turnover a centrocampo: Locatelli potrebbe riposare per far spazio a Bertolacci nel ruolo di regista. Mezzala destra Kucka, mentre a sinistra dovrebbe esserci Pasalic che sta impressionando in allenamento Montella. Nel tridente verrà avanzato Bonaventura a sinistra, ancora panchina per Niang, pronto a dare il contributo a gara in corsa. In mezzo Bacca è pronto a ripartire e a far sognare i suoi tifosi e fantallenatori. Il colombiano si è presentato con un giorno di anticipo a Milanello, segnale positivo che gli regala la maglia da titolare. A destra ci sarà sempre il solito Suso. Lapadula in panchina. Montella conto molto sull’ex Pescarese, perchè anche in pochi minuti può decidere la gara.

MILAN: REPORT INFORTUNATI E SQUALIFICATI

News-allenamento-04.01.17In vista di Cagliari, Montella ha quasi tutta la rosa a disposizione ad eccezione del lungodegente Montolivo e del cileno Mati Fernadez, appena rientrato a Milanello con un’infiammazione al ginocchio da curare. Dovrebbe invece tornare tra i convocati il giovane Calabria, che ha finalmente recuperato dal danno ai legamenti della caviglia sinistra. Nessun squalificato in casa rossonera, mentre è in diffida il giovane Locatelli.

Calabria: trauma distorsivo alla caviglia sinistra con danno legamentoso (recupero 19° giornata).

Mati Fernandez: fastidio al tendine del ginocchio (in dubbio 19° giornata).

Montolivo: lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro.

MILAN INTERVISTE: ABATE

Il capitano del Milan Ignazio Abate ha parlato a MilanTv della ripresa del campionato.  Sugli obiettivi futuri:Era giusto festeggiare, anzi. Ci dobbiamo ricordare bene quello che si prova dopo aver vinto, ci deve dar la spinta per il futuro. Siamo concentrati già per domenica. La Supercoppa fa già parte del passato, ma arriviamo da due sconfitte consecutive dopo la sosta di Natale negli ultimi due anni“. È stato più emozionante vincere la Supercoppa TIM contro l’Inter o contro la Juventus? “Sono state due emozioni diverse. La prima Supercoppa è sempre importante ma arrivava in un contesto diverso con giocatori che hanno fatto la storia di questa società e forse eravamo anche favoriti. Quest’anno era tutto l’opposto, giocavamo contro una super squadra che sta dettando legge da anni in Italia. La soddisfazione è doppia“. Su Bonaventura: “E’ diventato uno dei nostri, è uno dei leader dello spogliatoio. Credo che quest’anno si sia formato un bel gruppo di giovani e italiani che hanno questi colori nel sangue. Mi ha sorpreso l’umiltà di questi ragazzi, ogni giorno si allenano con grande voglia e disponibilità“. Su Suso:  “Nessuno si aspettava questo Suso, bisogna essere sinceri. Bisogna dare onore a questo ragazzo che è andato a Genova e si è messo in luce, ha fatto belle prestazioni ed è tornato molto più maturo. Sta crescendo ma non ci dobbiamo accontentare perché la strada è ancora lunga. Se sbagliamo 2-3 partite si torna punto a capo, la stagione è ancora lunga”. Su Bacca:E’ un grande professionista, lavora per la squadra. Io lo vedo tranquillissimo“. Su quando arriverà il gol di De Sciglio:Arriverà, Mattia non ha l’assillo del gol, però se lo fa magari ci regala qualche soddisfazione (ride, ndr)“. Su Donnarumma:Gigio è giustamente diventato un beniamino dei tifosi, però lui ha sempre trasmesso l’amore per questa maglia e per questi colori. E secondo me, e penso anche secondo lui, non si vede con un’altra maglia addosso in Italia. Son tranquillo per quello che riguarda Gigio, credo che resterà per tanti anni con noi“.

MILAN MERCATO: TRATTATIVE E VOCI

Il mercato invernale è partito e la società rossonera è pronta a cercare i rinforzi chiesti da Montella. Purtroppo il ritardo del closing non consentirà acquisti di grande valore. Si seguiranno soprattutto giocatori a parametro zero o in prestito. Solo le vendite potranno finanziare le casse rossonere per gli acquisti. Qui di seguito le voci e trattative di mercato:

Marco Storari è a un passo dal ritorno al Milan. Il giocatore è arrivato in città, dove nelle prossime ore incontrerà i dirigenti rossoneri per concludere l’accordo che lo vedrà ancora una volta vestire la maglia rossonera e che automaticamente vedrà partire Gabriel con direzione Cagliari.

Deulofeu: Il Milan continua il pressing per il giocatore dell’Everton  Deulofeu. Dopo la prima richiesta di prestito secco, rifiutata dal club inglese ora i rossoneri chiedono un prestito con diritto di riscatto. Galliani sembrerebbe aver già trovato l’accordo col giocatore.

Honda: Il giapponese è in uscita. Molte richieste, soprattutto dalla Premier League.

FANTAPILLS

fantapills_03

Bacca: gli serve il gol come il pane. Ha una voglia matta di tornare ad esultare davanti ai suoi tifosi. Noi puntiamo sul suo riscatto.

– Pasalic: il rigore decisivo che ha fatto vincere la Supercoppa Italiana è alla spalle. Mario è in forma, Montella gli dà fiducia. 

– Suso: imprescendibile, insostituibile. Contro il Cagliari partiranno da lui i pericoli maggiori.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy