Casa Lazio: parla Bielsa, ecco i motivi del “no”

Il tecnico argentino affida ad un comunicato i motivi della rinuncia alla panchina laziale.

di Titty Cerquetti, @tittyna

È stata una giornata incredibile, quella di oggi, per la Lazio di Lotito. Prima le clamorose dimissioni di Marcelo Bielsa, dopo che il presidente laziale aveva annunciato di aver depositato in lega il contratto con l’allenatore argentino, poi le minacce di azioni legali da parte dello stesso Claudio Lotito, poi ancora il frettoloso richiamo di Simone Inzaghi, per non lasciare la squadra ad allenarsi senza guida tecnica. Poco fa, però, anche Marcelo Bielsa ha voluto far conoscere le sue ragioni attraverso un comunicato.

MARCELO BIELSA: IL COMUNICATO

«In relazione al comunicato che ha pubblicato la SS LAZIO SPA oggi, considero necessario far conoscere la mia posizione. Penso che la forma più chiara per dirlo, sia attraverso il documento che ho inviato ai dirigenti di questo club e nel quale spiego le ragioni che hanno portato alla mia decisione da me comunicata. In questo documento sono riassunti tutti gli eventi che si sono succeduti»

SS Lazio Spa, Presidente Claudio Lotito, Segretario Generale Armando Calveri e Direttore Sportivo Igli Tare:
Rosario, 7 luglio 2016

«Mi rivolgo a voi per comunicarvi che ho deciso di rinunciare all’incarico di direttore tecnico di questo club. La decisione riguarda anche i miei collaboratori Pablo Quiroga, Diego Reyes, Gabriel Macaya, e Rodolfo Diego Flores.
Abbiamo preso con i miei collaboratori, questa decisione perché dopo quattro settimane di lavoro congiunto con voi non abbiamo ottenuto nessuno dei sette acquisti espressamente richiesti e previsti nel piano di lavoro espressamente approvato dal presidente Lotito. Tenendo in conto che inoltre era stato deciso di cedere 18 giocatori della passata stagione, l’arrivo dei rinforzi era necessario, in accordo con i piani programmati. Era stata approvata, come condizione necessaria e indispensabile per l’attuazione del programma di lavoro, l’acquisto di almeno quattro giocatori prima del 5 luglio, con l’obiettivo di permettere loro di partecipare al ritiro precampionato. In questa data, non si era concretizzato alcun acquisto.
Nonostante questo, il club ha reso pubblico il contratto che ci legava, sapendo che non era valido senza i rinforzi previsti. La situazione, al momento, è la stessa e le prospettive incerte. Considerando, che mancano solo tre giorni al ritiro di Auronzo, non era più possibile procrastinare questa decisione. Come già vi avevo detto, per il mio stile di lavoro era fondamentale avere i giocatori in tempo e in forma per poterli allenare. È importante chiarire che non ho in mano alcuna offerta di lavoro. A breve vi invierò il documento legale che certifica la rinuncia. Solo se necessario chiarirò la mia posizione dinanzi ai media».

Il club capitolino rende noto che domani, sabato 9 luglio 2016 alle ore 12:00, è prevista una conferenza stampa presso il Centro Sportivo di Formello. Possibili ulteriori novità circa la vicenda Bielsa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy