Casa Lazio: la voce di Dusan Basta dopo la prima amichevole

Il terzino destro della Lazio si presenta in conferenza stampa dopo l’amichevole vinta per 19-0 contro l’Auronzo.

di Titty Cerquetti, @tittyna

Prima amichevole, prima vittoria, sebbene contro una squadra di onesti dilettanti, e la Lazio di Inzaghi comincia a muovere i primi passi. Al termine della gara Dusan Basta ha incontrato i giornalisti, per un breve confronto sulla situazione attuale dei biancocelesti.

DUSAN BASTA: CONFERENZA STAMPA

Come state lavorando?
Bene, stiamo lavorando seriamente. Conosciamo già le regole di Simone. Abbiamo trovato il fresco, possiamo fare bene“.
C’è scetticismo…
Noi non possiamo fare altro che provare a concentrarci sul campo, questi 3-4 giorni ci siamo riusciti, stiamo lavorando seriamente, sono soddisfatto dell’inizio del ritiro“.
C’è voglia di unirvi in vista della prossima stagione?
Fin dall’inizio dobbiamo cercare di creare un bel gruppo, il calcio è uno sport collettivo, dobbiamo lavorare insieme per raggiungere gli obiettivi. Essere allenatore o calciatore della Lazio non è facile, ci sono delle pressioni perché è un grande club. Dobbiamo isolarci dalle cose che sono successe, dobbiamo pensare solo al campo. Con i risultati la gente potrà tornare allo stadio“.
Cosa è migliorato rispetto all’anno scorso? La stagione è stata disastrosa e non è cambiato niente…
Ancora deve migliorare. Abbiamo avuto dei problemi che si risolveranno. Con un paio di rinforzi possiamo fare una bella squadra. Sarà rinforzata“.
Il gruppo è rimasto disorientato dalla vicenda Bielsa? Qual è l’obiettivo della Lazio?
Queste cose non devono disturbarci, dobbiamo concentrarci soltanto sul campo. L’obiettivo è tornare in europa, non sarà facile, ma con i rinforzi giusti, diciamo un paio di acquisti buoni, allora abbiamo possibilità di farcela“.
I tifosi domani protesteranno a Roma. Cosa ti senti di dire?
Non è facile, li capisco, ma posso dire che come squadra ce la metteremo tutta per fare risultati, ormai nel calcio contano solo quelli. Anche con Pioli siamo riusciti a farli tornare allo stadio, ci hanno una grande mano“.
Come stai?
L’anno scorso con gli impegni della Nazionale, la Supercoppa e la Champions abbiamo avuto qualche intoppo. L’importante è stare bene fisicamente, penso che personalmente farò una stagione migliore della scorsa“:
Bastano due acquisti per essere competitivi?
Questa è una domanda da fare al direttore. Possono essere 2, 3 o 4. Non spetta a me dirlo“.
Hai parlato con Keita, Felipe e Candreva?
No, non ho avuto modo di parlarci“.
Com’è la situazione all’interno dello spogliatoio?
“In tutte le società ci sono dei problemi. Questa stagione non è neanche cominciata, ma ci sono già dei problemini che speriamo di risolvere. Collaborando con la società si troverà la soluzione, conta il bene della Lazio. Tirata di orecchie a Keita e Felipe? A questo non posso rispondere qui”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy