Juventus: la Procura FIGC chiede l’inibizione per Agnelli e la chiusura della Curva per due turni

Il numero uno di C.so Galileo Ferraris rischia due anni e mezzo di squalifica per i suoi presunti rapporti con gli ultrà bianconeri non consentiti dal regolamento.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Nell’ambito del processo relativo alla vendita dei biglietti agli ultrà, tra cui figuravano esponenti della ‘ndrangheta, il capo della Procura Figc Giuseppe Pecoraro ha appena richiesto al Tribunale Federale Nazionale 30 mesi di inibizione per il Presidente Andrea Agnelli, nonché il pagamento di 300.000 euro di ammenda per la Juventus e la chiusura della Curva Sud per due partite consecutive di Campionato, che potrebbe essere scontata durante i match interni contro Fiorentina e Torino, in programma rispettivamente il 20 settembre e il 23 settembre.

Nell’attesa che venga emessa la sentenza da parte del Tribunale, il legale del Presidente bianconero Franco Coppi ha dichiarato: “Se puntiamo all’assoluzione completa? Beh, certo. Quando ci aspettiamo la sentenza? Il collegio ha dieci giorni di tempo, quindi da qui a dieci giorniUna richiesta pesante? La Procura fa il suo mestiere, in genere non siamo abituati a fare previsioni, che sia un mese o l’ergastolo. L’importante qui è contrastare gli argomenti dell’accusa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy