Juventus, Allegri: “Son contento per Dybala”

Juventus, Allegri: “Son contento per Dybala”

I bianconeri si sono imposti per 1-3 sull’Hellas grazie al goal di Matuidi e alla doppietta del ritrovato Dybala.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Nel segno di Paulo Dybala. Si chiude così il 2017 della Juventus, che ha finalmente ritrovato il suo numero 10, autore della doppietta decisiva per i tre punti in quel di Verona. Inevitabile allora che nell’immediato post-partita l’argomento principe delle domande rivolte a Massimiliano Allegri fosse proprio la Joya argentina.

“È importante che Dybala sia tornato al goal”, ha esordito il tecnico bianconero. “Son contento, siam contenti tutti, perché era un momento delicato visto che le cose non gli venivano e i goal gli mancavano. Dopo che ha segnato ha iniziato anche a tirare bene le punizioni e quindi, come sempre, nel calcio la condizione psicologica è fondamentale. Prima del goal aveva già calciato in porta con una cattiveria che è necessaria in campo se si vuole lasciare il segno. Paulo è al terzo anno alla Juve ed è cresciuto molto. Credo che lui debba pensare solo al suo percorso, senza soffermarsi sui paragoni che vengono fatti. In futuro, Paulo e Neymar saranno i due giocatori più forti al mondo, ma oggi ci sono Ronaldo e Messi. Oggi l’obiettivo di Paulo deve essere non quello di strafare, bensì quello di migliorarsi giorno dopo giorno e già stasera ha dimostrato di essere migliorato visto che ha segnato due goal di destro”.

Spazio poi a una tirata di orecchie per Mandžukić: “Mario ha queste serate: quando secondo lui si mette bene, va in risparmio energetico. E quindi prima della botta di Lichtsteiner stavo pensando di sostituire lui e non Dybala con Douglas Costa”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy