Juventus, Allegri: “Per domenica avrò di nuovo Bonucci e Alex Sandro”

Nella conferenza stampa pre-Atalanta, Allegri ha rivelato il rientro dei due difensori e ha fatto il punto su tutti i bianconeri.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Alla vigilia degli ottavi di Coppa Italia, che si disputeranno domani sera allo Stadium contro l’Atalanta di Gasperini, Massimiliano Allegri è tornato davanti ai giornalisti fornendo loro tante indicazioni circa la condizione fisica e mentale della Juventus e soffermandosi in particolar modo sugli infortunati Bonucci e Alex Sandro.

Queste le dichiarazioni in merito del tecnico bianconero: “Devo ancora vedere l’allenamento di oggi per decidere la formazione di domani sera. Andrà in campo la formazione migliore perché è una partita da dentro o fuori e non ci sarà grandissimo turnover, anche perché in difesa siamo contati: Chiellini è squalificato e oggi vedrò se Bonucci sarà a disposizione almeno per andare in panchina. Asamoah ha fatto una bella partita domenica scorsa e domani dovrebbe giocare di nuovo, mentre giovedì torna ad allenarsi in gruppo anche Alex Sandro, ragion per cui domenica prossima contro la Fiorentina ci saranno sia lui che Bonucci. A metà campo domani sera qualcuno riposerà: Rincón potrebbe giocare titolare, anche perché stamattina ho Sturaro influenzato. Davanti devo ancora decidere, ma sicuramente Dybala ha bisogno di giocare per trovare la giusta continuità visto che finora ha giocato poco, mentre Pjaça farà sicuramente uno spezzone di gara perché non ha i novanta minuti nelle gambe. Pjaça può giocare esterno o trequartista, cambia poco: è un giocatore forte con delle potenzialità straordinarie ed è bello da veder giocare. La frattura per lui è stata sia negativa, perché lo ha tenuto lontano dal campo, sia positiva perché gli ha dato il tempo di ambientarsi, capire i nostri ritmi ed entrare nel nostro sistema di gioco: per quello che vedo in allenamento, è un giocatore ritrovato, un ottimo acquisto di gennaio. In attacco domani si può giocare con Cuadrado nei tre davanti, o possiamo continuare a giocare con il trequartista, tutto dipende dall’ultimo allenamento. Evra? La situazione è la stessa di due giorni fa. Io ci ho parlato e sono stato molto chiaro, così come lo è stato lui con me e con la società: lui si è preso del tempo per decidere se andare via o rimanere e, se la situazione è questa, è giusto che non sia tra i convocati. Mandzukic? E’ in ottima condizione fisica e mentale: se gioca lui o Higuain, cambia poco perché entrambi offrono qualità alla squadra. Dani Alves? Oggi ha i controlli, a seconda dei quali riprenderà ad allenarsi e decideremo i tempi di recupero per il suo rientro in gruppo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy