Juventus, Allegri: “Domani Dybala titolare, ma tanti dubbi a centrocampo e in difesa”

Il tecnico bianconero è intervenuto alla vigilia dei quarti di finale di Coppa Italia contro il Torino.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Il derby della Mole sembra ormai diventato una tradizione in TIM Cup. Com’era infatti già capitato negli ultimi quattro anni, il cammino della Juventus nell’altra competizione nazionale passa attraverso il quarto di finale contro il Torino di Mihajlovic, che si terrà domani sera nella cornice dell’Allianz Stadium. Dalla sala stampa di Vinovo dunque, Massimiliano Allegri ha presentato il sentito match contro i granata, sciogliendo pochi dubbi di formazione e affrontando diversi temi come il calendario e la sessione invernale di calciomercato.

ALLEGRI TRA TURNOVER E INFORTUNATI

“È un derby e noi abbiamo l’obiettivo di vincere indipendentemente da loro. La Coppa Italia è un nostro obiettivo e vogliamo vincere. Farò dei cambiamenti nella formazione, ma non eccessivamente. Gli infortunati che di sicuro non giocheranno sono Buffon, Cuadrado e De Sciglio. Quest’ultimo ha lavorato con la squadra parzialmente: vedremo se sarà a disposizione per Cagliari”.

ALLEGRI SULL’ATTACCO

Dybala centravanti domani? Non lo so, giocherà di sicuro ma devo vedere se da centravanti o in coppia con un altro attaccante. Tra Mandžukić e Higuain, uno dei due sta fuori perché devono riposare visto che poi giochiamo sabato contro il Cagliari. Il terzo in attacco? O gioca Douglas Costa o gioca Bernardeschi: stanno tutti e due bene e sono contento di come sta crescendo Federico”.

ALLEGRI TRA CENTROCAMPO E DIFESA

Marchisio può giocare dall’inizio, ma i tre di centrocampo li devo ancora decidere. Pjanic ultimamente è stato un po’ altalenante perché prima fa una partita e poi salta un allenamento, poi rientra e così via: bisogna che trovi un po’ di continuità, vediamo oggi in allenamento. Sturaro balla tra il centrocampo e il ruolo di terzino destro, visto che devo vedere se Lichtsteiner può giocare dopo la botta presa a Verona. In difesa? Potrebbe giocare Rugani“.

ALLEGRI SULLA SUA SQUADRA

“La rosa della Juventus è molto qualitativa e in questo c’è il merito della società che ha investito molto e cambiato molto. I ragazzi mi fanno molti complimenti perché ho dato loro otto giorni di riposo (ride, ndr), perché il riposo è importante tanto quanto il lavoro. Quindi, siccome loro sono molto bravi, domani passeranno il turno e poi vinceranno sabato”.

ALLEGRI SULLE POLEMICHE DI SARRI SUL CALENDARIO

“Per noi il calendario non è un problema: il calendario è questo e quando ci dicono di giocare noi giochiamo. Ci sono le settimane in cui capita di giocare ogni tre giorni e settimane in cui si gioca ogni due giorni. Lamentarsi serve a poco, anche perché se si gioca ogni tre giorni significa allenare una grande squadra che è dentro tutte le competizioni“.

ALLEGRI SUL CALCIOMERCATO DI GENNAIO

“Nel mercato invernale uscirà sicuramente Pjaça perché ha bisogno di giocare con continuità, per riaverlo l’anno prossimo nelle migliori condizioni. Per quanto riguarda le entrate, alla società non ho chiesto niente, anche perché più ho giocatori a disposizione più vado in confusione nel gestirli e metterli insieme nelle formazioni (ride, ndr)”.

ALLEGRI SULL’EREDE DI BUFFON

Szczesny è l’erede di Buffon, l’ho già detto e lo ridico. La società ha fatto un ottimo lavoro nel portarlo un anno prima che Gigi smetta. E tra l’altro, tra i due c’è un ottimo rapporto. Donnarumma sta crescendo molto, ma la Juve ha già l’erede di Gigi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy