Juventus, Allegri: “CR7 non era ansioso di segnare”. E sullo sputo di Douglas Costa…

Juventus, Allegri: “CR7 non era ansioso di segnare”. E sullo sputo di Douglas Costa…

Massimiliano Allegri parla ai microfoni di Sky della vittoria contro il Sassuolo per 2-1 e del bruttissimo gesto di Costa. Interessanti indicazioni anche sul tridente offensivo Dybala-Ronaldo-Mandzukic.

di Massimo Angelucci

Massimiliano Allegri è soddisfatto della vittoria contro il Sassuolo per 2-1 grazie alla prima doppietta in bianconero di Cristiano Ronaldo, che gli permette di rimanere in testa alla classifica a punteggio pieno dopo 4 giornate, ma non risparmia qualche rimprovero a Douglas Costa, reo del bruttissimo gesto ai danni di Di Francesco: molto probabilmente il calciatore brasiliano verrà punito con tre giornate di squalifica.

LE DICHIARAZIONI DI ALLEGRI

Si comincia inevitabilmente dal bruttissimo gesto di Douglas Costa su Di Francesco: “È partito tutto da un mezzo fallo di Di Francesco, comunque sia, questi sono episodi che non devono accadere. L’unica cosa che non dobbiamo fare è cadere nelle provocazioni. La partita era in discesa e potevamo anche segnare il terzo goal e invece abbiamo incominciato a perdere la bussola e non abbiamo più giocato di squadra, abbiamo cominciato a giocare da solisti e alla fine siamo caduti nelle provocazioni. Le provocazioni sono l’unica cosa che quest’anno ci possono mettere in difficoltà e questa cosa non deve succedere“.

CR7 si è finalmente sbloccato anche in Italia, ma non era certo una cosa che il fenomeno portoghese stava vivendo con ossessione. Almeno stando a sentire le parole di Max: “Cristiano Ronaldo? Non era assolutamente ansioso, anche nelle scorse partite aveva avuto occasioni per segnare e poi arrivano momenti in cui il calcio dà quello che ti è stato tolto”.

Allegri non chiude le porte in faccia ad un possibile tridente super offensivo, quello composto da Dybala, Mandzukic e CR7, che poi è quello sognato da tutti i tifosi juventini dal giorno dello sbarco di Cristiano: “Dipende. Oggi hanno fatto benino, e quando giochi in questo modo non c’è molta ampiezza, quella te la dovevano dare i terzini che sono stati bravi. Quando ho deciso di far giocare Dybala? L’ho detto ieri in conferenza stampa (ride, ndr)”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy