Juventus: Allegri annuncia il pieno recupero di Pjanic

Nella tradizionale conferenza stampa pre-Champions, il tecnico bianconero ha confermato il ritorno tra i convocati del bosniaco, che ha pienamente recuperato dal suo infortunio.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

 

Vigilia europea in casa Juventus, che si prepara ad affrontare domani sera lo Sporting Lisbona. In virtù di ciò, Massimiliano Allegri ha da poco incontrato i giornalisti all’Allianz Stadium, fornendo alcune indicazioni importanti sui suoi ragazzi. Tra esse spiccano il recupero di Pjanic e l’ulteriore conferma di Dybala primo rigorista.

ALLEGRI SUL CENTROCAMPO

Pjanic e Khedira hanno recuperato. Miralem è in grado di partire titolare, ma deciderò oggi. Avere accanto Matuidi che corre e pressa per Miralem ha dei vantaggi perché è più libero di giocare. Quando gioca Pjanic, la palla circola veloce perché lui ha qualità eccezionali, ma questo non vuol dire che Bentancur abbia fatto brutte partite anzi, ma è comunque un giocatore diverso da Miralem”.

ALLEGRI SU DYBALA

“Con Paulo ho parlato ieri perché è normale che deve arrivare a trovare un equilibrio personale. Dopo le prime giornate lo avevate paragonato a Messi, mentre ora per voi è diventato scarso solo perché ha sbagliato due rigori. Ma questo fa parte di un percorso di crescita di un ragazzo eccezionale, che non deve esaltarsi quando fa tre goal al Sassuolo e non deve deprimersi quando sbaglia due rigori di fila. E’ sereno, è tranquillo e sta bene fisicamente. Il primo rigorista rimane lui: io non cambio assolutamente decisione“.

ALLEGRI SU BERNARDESCHI

Bernardeschi si sta inserendo e sta crescendo, ma ha bisogno di tempo perché, con tutto il rispetto, giocare nella Fiorentina è una cosa e giocare alla Juve è un’altra”.

ALLEGRI SULL’ATTACCO

“Non so se davanti domani saranno i soliti quattro o ci sarà turnover, però può darsi che ci sia qualche cambiamento in generale”.

ALLEGRI SUL TERZINO DESTRO

Sturaro terzino domani? O lui o Barzagli: deciderò non tanto per le caratteristiche dello Sporting, ma in base a chi mi convince di più oggi”.

ALLEGRI SUL 4-2-3-1

Non devo assolutamente cambiare modulo, non ce n’è motivo perché abbiamo giocato tante partite e fino al 47′ di sabato la squadra aveva fatto bene con il 4-2-3-1. Dobbiamo solo cercare di aggiustare ed eliminare le nostre piccole disattenzioni. Non ho da rimproverarmi nulla come scelte di formazione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy