Conferenza Juventus – Allegri: “Khedira è influenzato. In porta ci sarà di nuovo Buffon”

Il tecnico bianconero è intervenuto alla vigilia dell’anticipo serale contro la Spal.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

A sorteggio di Champions avvenuto, Massimiliano Allegri ha incontrato i media per presentare la trasferta a Ferrara in programma domani sera alle 20:45. Ben conscio dell’importanza di questo match in ottica scudetto, il tecnico della Juventus ha invitato i suoi ragazzi a concentrarsi esclusivamente sul Campionato, per dedicarsi soltanto dopo la sosta per le Nazionali alla preparazione della doppia sfida europea contro il Real Madrid.

ALLEGRI TRA CAMPIONATO E CHAMPIONS

“Domani è molto più importante del sorteggio di Champions perché non è una partita scontata: la Spal nelle ultime tre partite ha fatto 7 punti e in casa ha perso solo cinque volte come la Roma, senza dimenticare che quella di domani sarà per loro una partita storica visto che non accadeva da cinquant’anni. Il Real? Sono contento perché giocheremo contro la squadra più forte al mondo e di questo i miei ragazzi ne sono coscienti e consapevoli. Se saremo bravi e anche un po’ fortunati, passeremo il turno, sennò andremo a casa. Si lavora e si gioca per queste grandi sfide. Bisogna prenderla con tutta la positività del caso, anche perché la forza del Real la conoscono tutti: io stesso ho detto tre giorni fa che è la favorita a vincere la Champions e lo penso ancora, e quindi se la batteremo sapremo di aver fatto davvero bene. Però al momento pensiamo a Spal e Milan. Poi mangeremo prima l’uovo di Pasqua e poi affronteremo il Real. Domani bisogna prendere i tre punti facendo una partita di grande attenzione, per far giocare poi il Napoli a 7 punti da noi“.

ALLEGRI TRA INDISPONIBILI E TITOLARI

Höwedes aveva avuto un piccolo affaticamento prima di mercoledì, ma oggi è convocato perché sta bene. Khedira è fuori dai convocati perché è influenzato. Cuadrado e Bernardeschi stanno lavorando. Benatia è squalificato e non si può far giocare. Rugani o Barzagli al suo posto? Può darsi che giochino entrambi. Devo decidere chi far giocare dietro, chi far giocare in mezzo e chi far giocare davanti. In porta però gioca Buffon. Pjanic fuori all’andata di Champions? I suoi sostituti sono Bentancur e Marchisio, che hanno fatto entrambi bene quando chiamati in causa. Il dolore alla schiena di Lichtsteiner? E’ convocato e quindi è a posto. Higuain? Sta bene, di togliere si può togliere: basta non metterlo in formazione. Mandzukic? Ha giocato tantissime partite in cui non si è mai risparmiato. In questo momento non è in una condizione ottimale, ma anche mercoledì ha fatto buone cose. Come sta la Juve ora? La squadra è in crescita fisicamente e mentalmente. Nelle ultime partite siamo cresciuti molto nella seconda parte di gara. Stiamo migliorando nella gestione della partita, nel capire come attaccare e come difendere. E questo ci sarà molto utile nel rush finale”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy