Conferenza Juventus – Allegri: “Buffon torna in porta. Higuain è straordinario”

Il tecnico bianconero è intervenuto in sala stampa alla vigilia della trasferta a Bergamo.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Il successo sul Genoa della scorsa domenica ha proiettato la Juventus ancora di più verso la leggenda del sesto scudetto consecutivo. Per la certezza matematica del titolo mancano ancora 8 punti e per Massimiliano Allegri 3 di questi potrebbero passare proprio da Bergamo e dall’anticipo di domani sera contro l’Atalanta. Difatti, nella tradizionale conferenza stampa della vigilia il tecnico bianconero ha sottolineato l’importanza del match di Campionato e ha invitato i suoi ragazzi a fare risultato, in modo da poter poi affrontare serenamente la semifinale d’andata di Champions League contro il Monaco (in programma mercoledì 3 maggio alle 20:45).

ALLEGRI TRA FORMAZIONE E SINGOLI

“Ho già scelto i giocatori che andranno in campo per la gara di domani. Cerco sempre di mettere in campo i migliori giocatori per la partita. Higuain? Un giocatore straordinario che sta facendo cose importanti. Gioca molto per la squadra, le cose stanno andando per il meglio, per lui e per la squadra. Gli esterni di difesa e Rugani? Non ci sono esterni per il Campionato ed esterni per la Champions. L’importante è che tutti facciano prestazioni importanti come stanno facendo Lichtsteiner, Dani Alves, Alex Sandro e Asamoah. C’è bisogno di tutti per arrivare in fondo. Per quanto riguarda Rugani, non sarà della partita perché ha preso una botta e dunque non è stato convocato. Kean? Non è in ottime condizioni fisiche: ha bisogno di giocare e domani giocherà con la Primavera. La difesa? Domani giocano Dani Alves, Bonucci, Chiellini e Alex Sandro. Buffon torna in porta”.

ALLEGRI E L’ATALANTA

“La gara di domani, insieme a quella col Torino, è una delle due partite cruciali del Campionato. Dobbiamo vincere contro una squadra che sta facendo cose importanti: complimenti all’Atalanta e a Gasperini. Loro sono migliorati nella consapevolezza, hanno giocatori di ottime qualità, guidati da un allenatore molto bravo. A Bergamo sono sempre partite molto difficili, per loro è una tappa d’avvicinamento all’Europa e per noi una tappa d’avvicinamento allo scudetto. L’Atalanta ha un valore importante e giocatori bravi, ha un’autostima forte e lotterà fino alla fine per l’Europa. Sarà una partita complicata e ci servono i tre punti per avvicinarci ai 91 punti e avere così la matematica certezza dello scudetto”.

ALLEGRI E IL PROBABILE TRIPLETE

“Non abbiamo ancora vinto niente, dobbiamo fare un passo alla volta. Domani sono importanti i 3 punti per non dare possibilità alla Roma di pensare che noi sbagliamo. Essere l’unica squadra in Europa in corsa per il triplete è un risultato importante ma parziale, perché dobbiamo ancora vincere qualcosa. Bisogna lavorare bene in allenamento e affrontare al meglio le partite. Pensiamo a cosa succederà domani. Ora la Juve riceve grande rispetto per quello che i ragazzi stanno facendo in Europa: un obiettivo di consapevolezza e autostima in Europa è stato raggiunto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy