Casa Juventus – Road to Cardiff: Day 2

I Campioni d’Italia proseguono la preparazione in vista della finale di Champions League contro il Real Madrid. Qui di seguito tutti gli aggiornamenti di questa seconda giornata.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

ORE 11:30 – ALLENAMENTO A PORTE CHIUSE A VINOVO

Sotto il sole cocente di Vinovo, la Juventus ha svolto il secondo allenamento in vista della finale di Cardiff di sabato sera. Com’era prevedibile, dalla seduta è trapelato ben poco: stando a quanto comunicato sul sito ufficiale della società, i Campioni d’Italia sono già entrati nel vivo della preparazione e sono rimasti in campo per circa un’ora e venti minuti, durante i quali la tecnica e la tattica con il pallone l’hanno fatta da padrone.

ORE 12:00 – MEDIA DAY DEL REAL MADRID

Mentre i bianconeri si allenavano con i 30° di Vinovo, il Real Madrid dava il via al suo Media Day in programma per la giornata di oggi. Come successo ieri con Massimiliano Allegri, nella Capitale spagnola l’onere e l’onore di inaugurare la giornata odierna è toccato al tecnico Zinedine Zidane. Queste le sue principali dichiarazioni:
“Una finale è completamente diversa da tutto quello che è successo prima, nella stagione. Il numero dei gol presi e subiti non conta. Queste sono le due migliori squadre della Champions, non esistono favorite, è una sfida aperta in cui ognuno darà il meglio di sé.
Se la scelta tra Bale e Isco sarà la più difficile da prendere? Sono sempre scelte difficili, ho 22 giocatori e il Real ha una panchina che merita, una rosa importante. Qualcuno non sarà neanche convocato e dire a chi è stato protagonista di un anno fantastico che starà fuori dalla finale sarà la scelta più difficile. E no, ancora non so chi giocherà. Bale e Isco hanno le stesse possibilità: il fatto che Bale sia gallese e torni a casa non cambia nulla. Sia Bale sia Isco hanno giocato entrambi in questa stagione e sono arrivati bene alla finale. Bale ha recuperato dai guai fisici e Isco ha dimostrato cosa sa fare. Alla fine tocca a me stabilire chi va in campo.
Dybala? È il pericolo numero uno: in tanti sono bravi, lui però è uno dei più forti. Poi c’è Higuain e tanti altri. Il livello è altissimo”.

In zona mista sono poi intervenuti alcuni giocatori chiave dei blancos.

CRISTIANO RONALDO – “La vittoria della Liga non ci ha placato. Troppa umiltà non fa bene, serve carattere per dimostrare che siamo i più fortiVogliamo entrare nella storia vincendo la seconda Champions di filaLa squadra vive un momento molto positivo e io sto meglio di un anno fa a fine stagione, anche perché ho giocato di menoTutto questo è dovuto a una grande e intelligente gestione di Zidane: forse alcuni volevano giocare di più ma è l’allenatore che prende le decisioni. La finale? Facciamo gol e cerchiamo di non soffrire. La squadra è in un buon momento e dobbiamo approfittarne”.

GARETH BALE – “Mi sento benissimo, sono pienamente recuperato. Ho lavorato molto duramente per esserci: mi sono allenato due volte al giorno per questo appuntamentoAnche se non dovessi partire dal 1’ non sarei deluso, per me non ci sarebbero problemi. La vera delusione sarebbe stata quella di non esserci in finale. Vedremo come andrà, sotto il profilo degli infortuni è stato un anno complicato. Non so se toccherà a me o a Isco: lui è un giocatore fantastico che ultimamente ha fatto benissimo, ha aiutato tanto la squadra nel finale di stagione, sono felice per lui”.

ORE 16:30 – A MESSAGE FOR JU

allegri-juventusÈ partita oggi l’iniziativa “A Message for Ju”, uno striscione che viaggerà da Torino a Cardiff raccogliendo i messaggi dei tifosi bianconeri iscritti ai Club Doc di Moncalieri, Lorrach (Germania), Morlenweltz (Belgio) e Londra. Il primo a partecipare all’iniziativa non poteva che essere lo stesso Massimiliano Allegri che, lasciando il proprio autografo sullo striscione, ha voluto recapitare il seguente messaggio: “Vi aspetto a Cardiff!”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy