Casa Juventus: ancora 4-3-3 contro il Sassuolo?

Nella sfida contro i neroverdi di Bucchi, gli infortuni e gli acciacchi tra le fila bianconere potrebbero portare Mister Allegri a fare nuovamente affidamento al centrocampo a 3.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

La deludente prestazione fornita alla prima in Champions League contro il Barcellona ha fatto drizzare le antenne a Massimiliano Allegri, che già martedì sera nel post-gara spronava la sua Juventus a essere più cattivi sotto porta e finalizzare di più le occasioni da goal create. Per i bianconeri la prima opportunità per dimostrare di aver recepito il messaggio si presenterà domenica 17 settembre, quando nella cornice del Mapei Stadium incontreranno il Sassuolo nel primo lunch match della stagione. Tante le incognite sulla probabile formazione che affronterà i neroverdi, soprattutto a causa delle condizioni non del tutto ottimali di tanti titolarissimi.

JUVENTUS: REPORT INFORTUNATI

De Sciglio: trauma contusivo al terzo distale della gamba destra. In dubbio per domenica.
Mandžukić: trauma contusivo che ha riacutizzato il fastidio di una ferita lacero-contusa rimediata con la Nazionale croata. In dubbio per domenica.
Höwedes: affaticamento muscolare. In dubbio per domenica.
Khedira: problema al ginocchio. Rientro previsto per fine settembre.
Chiellini: trauma distrattivo al polpaccio destro. Rientro previsto per fine settembre.
Marchisio: risentimento al ginocchio sinistro. Rientro previsto per fine settembre.
Pjaça: rottura del legamento crociato del ginocchio destro. Rientro previsto per metà ottobre.

JUVENTUS: REPORT FORMAZIONE E BALLOTTAGGI

Tra i pali, alle spalle della coppia di centrali formata ancora una volta da Rugani e Benatia, dovrebbe agire nuovamente Szczesny, che sostituirebbe anche stavolta Buffon in modo da garantire sempre standard qualitativi elevati e forze fresche in porta visti i tanti impegni ravvicinati. Non vi è alcun dubbio sull’out di destra, il cui titolare indiscusso in Campionato è Lichtsteiner (anche in virtù degli infortuni di De Sciglio e Höwedes), mentre nel ruolo di terzino sinistro si va verso la conferma di Asamoah al posto di un Alex Sandro apparso decisamente sottotono nella sfida di Champions contro il Barcellona.

Incertezze anche a metà campo, dove le assenze contemporanee di Marchisio e Khedira hanno già costretto Mister Allegri a virare su un centrocampo a 3. Nel riproporlo anche contro il Sassuolo, i prescelti per una maglia da titolare dovrebbe essere Sturaro, Pjanic e Matuidi, mentre in uno schieramento a 2 all’onnipresente Miralem si giocherebbe il posto uno tra lo stesso Sturaro e Bentancur.

In zona d’attacco, qualora il modulo prescelto da Allegri fosse il classico 4-2-3-1, dovrebbe rivedersi il solito quartetto composto da Cuadrado, Dybala, Mandžukić e Higuain unica punta. Al contrario, qualora l’attaccante croato non dovesse recuperare dall’infortunio e di conseguenza il tecnico bianconero decidesse di scendere in campo con il 4-3-3, agli intoccabili argentini dovrebbe affiancarsi uno tra Cuadrado e Bernardeschi, con il primo favorito e con Federico che a sua volta dovrebbe spuntarla nel ballottaggio con un opaco Douglas Costa come prima riserva.

Probabile formazione Juventus (4-3-3): Szczesny; Lichtsteiner, Rugani, Benatia, Asamoah; Sturaro, Pjanic, Matuidi; Cuadrado, Higuain, Dybala.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy