Casa Juventus: Allegri pianifica la stagione

Il tecnico Campione d’Italia fa il punto della situazione sulla stagione che verrà, fra traguardi da tagliare e ferie su cui scherzare.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Il ritiro della Juventus è iniziato da appena tre giorni a Vinovo e la prima intervista ufficiale di Massimiliano Allegri non ha tardato ad arrivare. Verso l’ora di pranzo, infatti, il tecnico bianconero ha parlato in esclusiva ai microfoni di JTv per pianificare gli obiettivi da perseguire assieme alla sua armata nella prossima stagione, prima di volare dall’altra parte del globo terrestre, in Australia e in Cina, dove ad attendere la Vecchia Signora decimata dalle assenze dei Nazionali ci saranno le partite contro Melbourne Victory e Tottenham Hotspur valide per l’International Champions Cup e l’amichevole con il South China.

ALLEGRI A TUTTO CAMPO

“Si riparte con entusiasmo: affrontiamo questo mese con grande entusiasmo perché è il mese che prepara la nuova stagione”, ha esordito Allegri. “Quella 2014-2015 era terminata il 7 giugno dopo la finale di Champions e per questo avevamo dato 35 giorni di riposo: quest’anno invece abbiamo iniziato dopo 40 giorni di inattività. In più lo scorso anno avevamo anche la Supercoppa Italiana ad agosto, mentre quest’anno abbiamo i tempi necesari per prepararci con più calma, anche se in molti arriveranno tra fine luglio e inizio agosto per via degli impegni con le Nazionali. Il sesto scudetto è il primo obiettivo della stagione, insieme a una grande Champions League, dove vogliamo arrivare in fondo e cercare di vincerla, così come cercheremo la terza Coppa Italia consecutiva: questo comporta andare piano, lavorare giorno dopo giorno per porre da qui fino al 21 agosto le basi di una grande stagione. Sono quattro quindi gli obiettivi che cercheremo di raggiungere, anche con un pizzico di fortuna. Ci sono tanti ragazzi giovani in ritiro, per i quali esso rappresenta una chance importante, come quella di andare a giocare in Serie B e in Lega Pro, come accadrà a molti di loro. I nostri veterani sono i nostri difensori che, assieme a Buffon, sono i più forti al mondo e lo hanno dimostrato anche in questo Europeo. Evra e Pogba mi hanno chiesto una settimana di vacanza in più perché sono in finale agli Europei? Io volevo dargliene due e allora vorrà dire che gliene darò soltanto una”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy