Inter, Pioli: “La fiducia è uno stimolo, Icardi sarà capocannoniere”

Report del giovedì: i nerazzurri si preparano all’anticipo di sabato contro il Torino, mentre nel frattempo Pioli ha parlato in conferenza stampa.

di Stefano Chillura, @stanchill

Dopo la roboante vittoria contro l’Atalanta, l’Inter è attesa da un’altra sfida ostica: i nerazzurri infatti saranno di scena sabato all’Olimpico di Torino contro i granata di Mihajlovic. Gli ospiti avranno necessariamente bisogno dei tre punti, ma sconfiggere i padroni di casa, reduci da un periodo negativo, a domicilio non sarà affatto semplice.

INTER: REPORT ALLENAMENTO

Tradizionale allenamento sul campo.

INTER: REPORT SQUALIFICATI E INFORTUNATI

Tutti disponibili i giocatori nerazzurri, visto che non vi sono né squalificati né infortunati.
Sono invece diffidati Murillo e Medel.

INTER: DISAMINA TATTICA IN VISTA DEL TORINO

Nelle ultime due partite Pioli ha optato per il 4-2-3-1 e, visti i risultati positivi, è probabile che venga riproposto questo modulo.
La formazione dovrebbe essere quella base per 10/11: Handanovic, D’Ambrosio, Miranda, Medel, Ansaldi, Gagliardini, Kondogbia, Candreva, Perisic, Icardi.
L’unico dubbio riguarda Banega: le ultime due partite indurrebbero a pensare che possa partire nuovamente titolare, ma non è affatto detto che Pioli rinunci ancora una volta a Joao Mario.
Infine Brozovic, dopo essere rimasto in panchina contro Cagliari e Atalanta, potrebbe trovare spazio a partita in corso.

Di seguito invece le parole più interessanti della conferenza di Pioli.

PIOLI E LO STATO DELLA SQUADRA

“Stiamo vivendo un momento positivo, lo sento, lavoriamo per proseguirlo. Per quanto riguarda il sistema di gioco conta l’interpretazione, la voglia, l’intensità e ho visto queste cose inserite nella settimana di lavoro, ottima.
Non dobbiamo pensare al derby e al Napoli, ma a una partita alla volta. Abbiamo in testa solo di vincere fino alla fine.
Mancano ancora 10 partite, non abbiamo un calendario facile ma allo stesso tempo ci dà la possibilità di avere scontri diretti che possono valere tanto. Ma tutto passa da ogni singola partita. Per noi è stata un’ottima settimana, abbiamo lavorato con attenzione, sappiamo cosa vogliamo dalla prossima partita.”

PIOLI E IL TORINO

“Soprattutto in casa ha segnato tanti gol, ha giocatori di qualità e un allenatore che sa stimolarli, va tenuto in grande considerazione. Nei singoli ha qualità importanti e servirà attenzione.
I granata, in casa, hanno perso soltanto contro la Juventus.”

PIOLI E I SINGOLI

Ever è un giocatore di qualità e sa trovare spazi che ci permettono di essere efficaci. È stato bravo a lavorare con disponibilità e caparbietà. Non solo lui, ma tutti vogliamo essere determinati per la prossima gara.
Non spiego mai le mie scelte, i giocatori sanno che scelgo il meglio per la squadra. Stanno tutti bene e sono disponibili e volenterosi, questo facilita le mie scelte. Ma allo stesso tempo le rende più difficili. Mancano dei giorni, vedremo cosa fare per la partita di sabato.
Marcelo è un centrocampista completo, i giocatori bravi non hanno posizioni fisse. Noi crediamo ci siano spazi da occupare e più i giocatori sono intelligenti più possiamo essere produttivi. Ritengo che Brozovic sia un centrocampista completo perché ha queste qualità.
Icardi, è molto forte. Belotti è molto bravo ma Mauro ha le capacità per essere ancora capocannoniere. Per noi è importantissimo, da lui ci si aspetta tanti gol ma è sempre stato determinante perché lavora per la squadra.”

FANTAPILLS

fantapillsICARDI: nelle ultime 3 partite ha segnato 5 gol, fatto 1 assist e si è procurato 2 rigori. Irrinunciabile.

BANEGA: anche per lui parlano i numeri: schierato titolare nelle ultime due partite ha confezionato 3 assist e 4 gol. Purtroppo su di lui pende l’eterno ballottaggio con Joao Mario, ma è in un momento di forma strepitoso.

GAGLIARDINI E LE ALI: il centrocampista ha segnato due gol nelle ultime due partite, come ciliegina sulla torta a prestazioni di alto livello. Le ali invece hanno funzionato a corrente alternata: con il Cagliari è stato sugli scudi Perisic (2 gol), con l’Atalanta invece è stato migliore Candreva (2 assist): adesso è l’ora che entrambi lascino il segno nella stessa partita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy