Conferenza Inter – Spalletti: “Al posto di Gagliardini abbiamo tre soluzioni”

Conferenza Inter – Spalletti: “Al posto di Gagliardini abbiamo tre soluzioni”

Il tecnico nerazzurro ha parlato ai media alla vigilia della trasferta contro il Chievo.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Luciano Spalletti ha in mente di schierare un’Inter più offensiva per portare a casa i tre punti da Verona e continuare la corsa Champions.

LE PAROLE DI SPALLETTI

Su Gagliardini: “Non sono preoccupato per la sua assenza, perché abbiamo tanti giocatori come Candreva, Cancelo e Skriniar che possono tutti giocare lì. In realtà Vecino è tornato ad allenarsi molto bene, quindi siamo a posto. Ci spiace per Gagliardini, avevamo trovato un equilibrio. Ma a volte le situazioni così ti portano a trovare altre soluzioni. Penso che Gagliardini, visto la sua integrità fisica, sia possibile rivederlo in campo anche prima dell’ultima partita”.

Sul centrocampo: “Rafinha l’abbiamo gestito. Il giorno dopo la gara viene volendo fare tutto e nelle ultime settimane lo ha fatto, quindi nessun problema. Vecino? Sono andato a metterlo a letto, sta benissimo. Può giocare dall’inizio e può giocare bene. Ci sono tante soluzioni. Siamo a posto, non fasciamoci la testa”.

Su Karamoh e Rafinha: “Se possono giocare assieme? In questo periodo del campionato la squadra è pronta a tutto. Sappiamo cosa possiamo fare e cosa possiamo realizzare. Possiamo trovare gli equilibri all’interno della partita”.

Su Brozovic: “Ha personalità, si prende la responsabilità di provare delle giocate, di dare soluzioni e sbocchi alla squadra. In altri momenti non ha avuto la forza caratteriale di sostenere queste qualità. Sono convinto che lui ora abbia trovato l’equilibrio necessario: nella nostra squadra è molto importante”.

Sul futuro di Miranda: “Non abbiamo nessuno a scadenza (Miranda ha un contratto fino al 2019, ndr) e questo dimostra il lavoro della società. Miranda è fortissimo, è il centrale del Brasile. Questo spiega chi è come calciatore, è uno dei più forti al mondo nel suo ruolo. Attraverso il suo modo di fare – gentile, disponibile, ma anche di personalità – risolve molte cose. Facciamo scorrere il tempo in maniera corretta, poi lui e i dirigenti potranno parlarsi quando vogliono”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy