Conferenza Inter – Pioli: “La difesa a tre non è la soluzione ai problemi”

Conferenza Inter – Pioli: “La difesa a tre non è la soluzione ai problemi”

Due giorni prima della sfida al Sassuolo, il tecnico nerazurro ha parlato in conferenza stampa.

di Marco Grano

L’Inter sarà di scena al Mapei Stadium per l’anticipo domenicale delle 12:30. Contro il Sassuolo la squadra di Stefano Pioli cercherà di dare continuità, almeno nei risultati, dopo aver sconfitto per 2-0 il Genoa, senza però convincere nel gioco. Durante la conferenza pre-match, il tecnico ex Lazio ha parlato della partita e dei singoli giocatori.

PIOLI E LO STATO DELLA SQUADRA

“Non è solo la quella con il Genoa, tutte le vittorie portano fiducia e autostima, ma ora conta solo fare bene sul campo, abbiamo la possibilità di fare i 3 punti, giocare per vincere e sarà una giornata importante per il nostro cammino.
Ci sono tante situazioni da migliorare, dalla velocità della palla, dei movimenti senza palla e la compattezza in fase di non possesso. Gli aspetti positivi che ho visto sono tanti, come la voglia di mettersi a disposizione e dare il massimo, solo così possiamo riprendere posizioni. Ho visto questi aspetti positivi, vanno migliorati, dobbiamo trovare quella continuità che ci permetta di recuperare posizioni”.

PIOLI E IL SASSUOLO

“Sono un ex Sassuolo, ma siamo concentrati e daremo il massimo come sempre.
A Napoli abbiamo sbagliato l’approccio ma solo lì, le altre partite le abbiamo affrontate bene. Gli avversari vanno affrontati tutti allo stesso modo, avremo tanti tifosi a Sassuolo, siamo l’Inter dobbiamo giocare sempre per vincere. Abbiamo rispetto di loro, hanno un bravo allenatore, ma abbiamo anche fiducia nei nostri mezzi.
Sarà importante domenica, poi penseremo alla prossima patita. Non abbiamo mai vinto 3 partite di fila e vogliamo farcela.
Forse vi state fossilizzando troppo sulla difesa a tre o quattro, dipende anche dagli avversari, non è quella la soluzione dei nostri problemi. La squadra deve lavorare insieme in fase difensiva, essere più organizzata e determinata. Non è un problema se D’Ambrosio è più stretto o largo, è importante prendere posizioni di campo dove ci sono gli avversari.
A centrocampo stiamo cercando gli equilibri migliori e sfruttare il potenziale della squadra mettendo ognuno nella posizione giusta per rendere al massimo.
Domenica dobbiamo stare dentro la partita, stare attenti e determinati sapendo di avere le qualità per fare male agli avversari. Viverla, sapere che è importante ed essere in grado di starci con la testa. E’ importante come tutte, ci sono ancora tante partite da giocare e certe occasioni vanno sfruttate”.

PIOLI E I SINGOLI

“Sono contento di allenare un ottimo gruppo e mi aspetto molto da tutti. Se cominciamo a parlare dei singoli non ci concentriamo sulla squadra e sugli obiettivi di gruppo.
Banega è un professionista serio, stiamo cercando di trovare le soluzioni migliori tutti insieme.
Joao Mario è un centrocampista importante nella fase offensiva, sa inserirsi e servire i compagni: può realizzare qualche gol, anzi deve farlo, e sfruttare le sue caratteristiche offensive è la cosa migliore per noi.
Felipe Melo è un giocatore fisico, di posizione, potrà dare il suo contributo. Fisicamente e mentalmente sta bene.
Pensiamo a recuperare Medel, ha personalità importante, poi può fare due ruoli ed è un vantaggio da sfruttare. Col Milan ha fatto bene nella difesa a 4, mi piace che la squadra possa cambiare sistema di gioco e mi piace avere giocatori duttili. Faremo poi le nostre valutazioni a gennaio per migliorare.
Da Perisic mi aspetto tantissimo perché ha un potenziale enorme ed è giusto pretendere il massimo. Punto molto su di lui come sugli altri. Poi devo fare delle scelte per come li vedo in settimana, ma che punto molto su di lui è palese”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy