Conferenza Inter – Pioli: “Gabigol avrà le sue chance”

Il tecnico nerazzurro ha parlato dopo la disfatta europea.

di Marco Grano

Nel giorno dopo la scottante eliminazione dall’Europa League, Stefano Pioli è chiamato a riportare fiducia al gruppo, in vista del delicato match di lunedì. A San Siro arriva la Fiorentina, per la partita che alle 21:00 chiuderà la 14a  giornata di Campionato. Una vittoria dei nerazzurri porterebbe la squadra di Pioli sopra i viola, che però hanno una partita da recuperare.
Come prima del derby il tecnico ex Lazio ha tenuto la conferenza stampa due giorni prima della gara, parlando della sfida di Campionato, della situazione del suo gruppo e del mercato.

PIOLI TRA EUROPA E CAMPIONATO

“Mi aspetto una reazione dopo la partita di ieri. L’altra sera abbiamo giocato molto bene per i primi 45 minuti e male il secondo tempo. Ho un gruppo intelligente, che sa imparare dai suoi errori e può fare una prestazione determinata. Mi sento colpevole per giovedì, perché non ho motivato la squadra. Ma ora dobbiamo reagire e dimostrare che possiamo recuperare posizioni. Per ora, quello che mi è piaciuto è l’approccio agli allenamenti e alla partita, in entrambe gli incontri siamo riusciti a mettere sotto l’avversario per lunghi tratti. I giocatori sono molto consapevoli della situazione, ho visto grande professionalità. Non possiamo però permetterci di pensare che le partite siano vinte, dobbiamo tenere alta la concentrazione per 90 minuti. Non vanno commessi più certi errori per ripartire nel migliore dei modi. Credo che ci siano tante situazioni in cui possiamo migliorare, anche quella fisica. Ma penso che sia la testa il problema più grave. La testa può curare le gambe”.

PIOLI TRA ATTACCO E DIFESA

“Ho tanto potenziale di scelta, ma non conta tanto il numero di giocatori offensivi quanto l’approccio alla gara. Penso che a parte il secondo tempo di giovedì, che va dimenticato, abbiamo creato più dei nostri avversari. Bisogna insistere, migliorare, essere più decisi nella fase di non possessoMedel è un giocatore importante sia dal punto di vista tecnico che del carattere. Ma ho ottimi difensori e altre scelte. La difesa a tre può essere un’opzione, io non precludo nulla. E’ un problema di attenzione e concentrazione, non di difesa a tre o quattro. Da Miranda, che è un ottimo giocatore, pretendo molto. Il suo partner lo sceglierò in base a chi mi garantirà il meglio”.

PIOLI TRA LA FIORENTINA E IL MERCATO

“La Fiorentina gioca un buon calcio, è un avversario con tanta qualità. Non possiamo sottovalutare nessuno tantomeno un gruppo di ottimo valore come il loro. Ma dobbiamo trovare una spinta importante, dobbiamo trascinare i tifosi con un grande furore agonistico. Ora penso solo alla prossime partite da qui al 21 dicembre, dobbiamo correre e tanto, non c’è dubbio. Poi penseremo al mercato, e faremo ciò che riterremo più giusto. Tutti hanno le loro chance, anche Gabigol le avrà. Le possibilità ci sono, poi toccherà a me fare le scelte migliori. E’ ancora presto per parlare di cosa succederà a gennaio, staremo a vedere”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy